Il Covid (clicca qui per il bollettino di oggi 11 novembre) impedisce di assaporare l’atmosfera dal vivo, ma non ferma il Roma Jazz Festival 2020. Che, come tante altre manifestazioni culturale, non ammaina la bandiera ma anzi si rilancia virtualmente, sfruttando la tecnologia attuale che permette a chiunque, sebbene in maniera inevitabilmente più fredda e distaccata rispetto alla fruizione live, di staccare per un attimo dal mondo esterno e godersi un po’ di sana musica.

Una rassegna cominciata ieri in grande stile con l’esibizione degli Area, storica band prog fondata da Demetrio Stratos,  e che proseguirà fino al prossimo 20 novembre (clicca qui per tutte le informazioni e il programma dei concerti). Tutti i concerti sono trasmessi in streaming direttamente dall’Auditorium del Parco della Musica di Roma e hanno un costo unitario di 5 euro. Sold out invece il pacchetto con l’abbonamento a tutti i concerti per il vantaggioso prezzo di 15 euro.

Si rinnova dunque, seppur in altra forma che si spera possa rimanere un una tantum, l’appuntamento con la storica kermesse giunta alla sua edizione numero 44. Con un plauso all’organizzazione che, malgrado l’emergenza e il momento, è riuscita a garantire comunque un cast di primissimo livello per il Roma Jazz Festival 2020.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Roma Jazz Festival7Facebook

TAG:
concerti Festival musica italiana Roma Jazz Festival 2020

ultimo aggiornamento: 11-11-2020


Buon compleanno Raphael Gualazzi. Una playlist per il pianista e cantante

Coronavirus, paziente ricoverato a Napoli trovato morto nel bagno dell’ospedale Cardarelli. Il VIDEO diventa virale