Sono, da sempre, l’orgoglio dell’intera Aeronautica Militare, simbolo dell’eccellenza Made in Italy nel mondo

Da 60 anni orgoglio nazionale

Oggi, 1 marzo 2021, la Pattuglia acrobatica nazionale “Frecce Tricolori”, dell’Aeronautica Militare, compie 60 anni. Simbolo dell’eccellenza “Made in Italy“, rappresentano da sempre la professionalità e la capacità di fare squadra, dell’intero corpo d’appartenenza. Portatrici dei valori delle Forze Armate, promuovono l’industria del nostro Paese.

Nascita delle Frecce Tricolori

Primo marzo 1961, sulla base aerea di Rivolto (Udine), provenienti da Grosseto, giungono i primi sei velivoli “F-86E Sabre” con la livrea della pattuglia del “Cavallino Rampante”. Ad attenderli, il loro primo comandante: il maggiore Mario Squarcina. S’insediava così la prima cellula dell’Unità Speciale Acrobatica, nucleo originario delle nascenti “Frecce Tricolori“. Nel primo anno di attività volarono con le insegne del “Cavallino Rampante” assumendo in seguito, nel 1962, lo stemma che oggi ben conosciamo. Dalla stagione 1964 iniziarono a impiegare il velivolo italiano “FIAT G-91PAN” che lasciarono nel 1982, quando avvenne la transizione al “MB-339PAN” (ancora oggi in dotazione). Il compito rappresentativo, assegnato alla pattuglia acrobatica, è quello di sorvolare gli eventi dal grande seguito che da sempre accompagnano i momenti importanti della storia italiana.

A fine maggio 2020, le frecce hanno compiuto uno storico sorvolo di tutti i capoluoghi di regione italiani: “Abbraccio Tricolore”, culminato con lo spettacolo sui cieli di Roma nel giorno del 2 giugno (Festa della Repubblica). A questo importante avvenimento si sono aggiunte altre manifestazioni: inaugurazione del nuovo Ponte di Genova, partenza del Gran Premio d’Italia (Monza), ricorrenza del “Santo Patrono d’Italia” sulla “Basilica Superiore di Assisi” e l’inaugurazione dei “Mondiali di sci di Cortina”.

Il corpo militare

Il 313esimo Gruppo Addestramento Acrobatico (questa la denominazione ufficiale delle Frecce Tricolori) è un reparto di volo dell’Aeronautica Militare composto da circa cento militari tra Ufficiali, Sottufficiali e Graduati. La formazione di 10 velivoli (9 più quello del solista) è composta da piloti provenienti dai reparti operativi che, a seguito di selezione, entrano a far parte della “Pattuglia Acrobatica Nazionale”. Il restante personale è costituito principalmente da specialisti addetti alla manutenzione del velivolo “MB339A-PAN”.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

 

 

TAG:
60 anni Frecce Tricolori aeronautica militare Frecce Tricolori

ultimo aggiornamento: 01-03-2021


Festival di Sanremo: Laura Pausini ospite

Rubrica, JazZONE “SPECIALE SANREMO”. Sergio Cammariere, Nicky Nicolai e Stefano Di Battista, Rossana Casale, Ivan Segreto, Avion Travel, Quintorigo