Sanremo non sarebbe tale se non ci fossero le polemiche a dare pepe soprattutto in un anno come questo in cui la pandemia ha ridotto, e nemmeno di poco, l’empatia con il pubblico in sala creando dei vuoti difficili da colmare dai presentatori tutti, Fiorello in primis, che sta facendo i salti mortali pur di non far calare il ritmo sul palco.

Achille Lauro, tra i protagonisti fissi della manifestazione, scoperto dal grande pubblico lo scorso anno anche grazie al suo modo eccentrico e provocatorio di porsi, si è esibito martedì in un quadro che ha destato molto scalpore soprattutto in quella parte ecclesiastica che è molto sensibile a certe tematiche.

Lauro, infatti, ha scelto un look che, secondo Don Antonio Rizzolo, direttore di Famiglia Cristiana, ha utilizzato riferimenti alludendo alla statue della Madonna” e alle “immagini sacre legate alle lacrimazioni”. Don Antonio ha così motivato la sua indignazione:

“Si è vista l’applicazione al centro dell’asta del microfono di Achille Lauro di un rilievo a una forma di cuore che sembra richiamare il Sacro Cuore di Gesù, nel suo disegno con la cresta sopra che rappresenta il fuoco dell’amore: sembra una immagine molto simile anche a quelle degli ex-voto che vengono donati ai santuari”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ACHILLE LAURO® (@achilleidol)


Polemica sicuramente fine a se stessa, ma tutto va bene purché se ne parli.

 

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

 

Crediti Foto: achilleidol/instagram

 


Sanremo 2021: le pagelle della seconda serata. Scossa Willie Peyote, Ermal Meta in Comfort Zone

Tutti i Sanremo di Arisa