David Beckham, protagonista della campagna di “Malaria Must Die, So Millions Can Live”, appare in versione 70enne. Ecco il video dello Spice Boy

Malaria Must Die

Capelli e barba di colore bianco, rughe profonde a solcare un viso pieno di macchie dovute all’età. David Beckham, protagonista del video di “Malaria Must Die, So Millions Can Live“, si “mostra” in versione 70enne. Lo “Spice Boy” ha prestato il suo volto alla campagna di prevenzione contro la terribile malattia, lasciandosi invecchiare digitalmente. Nella clip il “Golden Boy” viene catapultato in un futuro non troppo lontano, in cui il virus è stato debellato.

“Oggi il mondo è cambiato, perché abbiamo sconfitto la malaria. Una piaga che ha ammazzato miliardi di persone, il più grande nemico nella storia dell’uomo. Le nuove generazioni hanno un futuro più sicuro”, annuncia nelle immagini. Poi riacquista le sue sembianze di 45enne per lanciare l’appello di sensibilizzazione.

David è stato invecchiato grazie alla computer grafica. I capelli sono ancora folti ma bianchi, le rughe (appena accennate nella realtà) diventano profonde. Il viso è notevolmente scavato. Nel complesso, però, Beckham non ha comunque perso fascino e staremo a vedere, fra qualche anno, se la natura sarà altrettanto clemente.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: IG @davidbeckham

 


Nations League 2021, semifinali: Italia-Spagna e Belgio-Francia

Dpcm Natale 2020, critica del Centrodestra: “Vietare gli spostamenti tra Comuni è disumano”