Il regista Mimmo Calopresti e il produttore Fulvio Lucisano si ispirano alle proprie origini calabresi e all’amore per la propria terra per un nuovo film: Aspromonte – la terra degli ultimi.

Trama ufficiale: Ad Africo, un paesino arroccato nella valle dell’Aspromonte calabrese, alla fine degli anni ’50, una donna muore di parto perché il dottore non riesce ad arrivare in tempo e perché non esiste una strada di collegamento. Gli uomini, esasperati dallo stato di abbandono, vanno a protestare dal sindaco. Ottengono la promessa di un medico, ma nel frattempo, capeggiati da Peppe, decidono di unirsi e costruire loro stessi una strada. Tutti, compresi i bambini, abbandonano le occupazioni abituali per realizzare l’opera. Giulia, la nuova maestra elementare, viene dal Nord, e vuole insegnare l’italiano “se Africo entrerà nel mondo grazie alla strada, i ragazzi dovranno conoscerlo prima, imparando a leggere e a scrivere”. Ma per il brigante Don Totò, quello che detta la vera legge, Africo non può diventare davvero un paese ‘italiano’

Il cast: Marcello Fonte (Ciccio), Marco Leonardi (Cosimo)  Francesco Colella (Peppe), Valeria Bruni Tedeschi, già protagonista de La seconda volta, nei panni della maestra comasca.

In foto: Marcello Fonte

Nei panni di Don Totò, un brigante che comanda il villaggio e si oppone all’istruzione dei bambini, troviamo Sergio Rubini.

  • Anno: 2019
  • Nazione: Italia
  • Distribuzione: IIF – Italian International Film
  • Durata: 89 minuti
  • Genere: Drammatico

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

 


Musica Italiana, Nuove Uscite. Esce “Solo”, il nuovo singolo di Ale Ice

Cinema. LA FABBRICA DEI SOGNI. 1917: spettacolari storie di guerra di trincea