La Concessione del telefono, è un film diretto da Roan Johnson e fa parte della serie C’era una volta Vigata. Il racconto è tratto dall’omonimo romanzo di Andrea Camilleri, Ambientato in Sicilia alla fine dell’Ottocento. Il film racconta la storia Pippo Genuardi, un piccolo commerciante di Vigata che traffica legnami. Pippo è noto per mettersi sempre in mezzo ai guai, Nonostante da giovane fosse squattrinato e un po’ farfallone, Pippo riesce ugualmente a conquistare Taninè Schilirò, la figlia dell’uomo più benestante del suo paese e a impegnarsi. Ma il matrimonio con la ragazza non sana la sua voglia di voler sempre di più e l’uomo finisce per richiedere al prefetto Marascianno  una linea telefonica che colleghi la casa del suocero con il suo magazzino.
Per la richiesta Pippo invia tre lettere al politico, che causeranno una serie di fraintendimenti: Marascianno leggendo le epistole ricche di inesattezze, convince lo Stato che il commerciante sia in verità un pericoloso agitatore delle masse; Don Lollò, mafioso vigatese, invece, inizia a credere che Genuardi sia una spia delle forze dell’ordine, incaricato di incastrarlo. Questa catena di eventi, che inizia a prendere forma fino a intricarsi sempre più, si svolgerà sotto lo sguardo incredulo del questore Monterchi, giunto dal Nord Italia per controllare Pippo.

Genere:Commedia, Drammatico, Storico
Anno:2020
Regia:Roan Johnson
Attori:Alessio Vassallo, Thomas Trabacchi, Federica de Cola, Corrado Fortuna, Dajana Roncione, Corrado Guzzanti, Fabrizio Bentivoglio, Ninni Bruschetta, Michele Di Mauro, Antonio Alveario, Sergio Vespertino, Emmanuele Aita, Alessandro Schiavo, Francesco Brandi
Paese:Italia
Durata:115 min
Distribuzione:Nexo Digital, Rai Fiction
Fotografia:Claudio Cofrancesco
Montaggio:Paolo Landolfi
Musiche:Ralf Hildenbeutel
Produzione:Palomar in collaborazione con Rai Fiction

Giulio Regeni, due nuovi testimoni per l’inchiesta della Procura di Roma

Raffaele Renda ad “Amici 20”: in passato ha duettato con Mietta a Sanremo Young