Se fosse un film sarebbe ‘Un giorno di ordinaria follia’, ma purtroppo è realtà quanto accaduto ieri sera nel centro commerciale Milano Fiori di Assago nel Milanese e i presenti al momento della plurima aggressione sono ancora sotto shock. Un uomo di 46 anni, disoccupato, in preda ad una forte depressione, in una tranquilla serata in cui la gente faceva la spesa e lo shopping  al centro commerciale, si è armato di un coltello trovato in un espositore ed ha colpito casualmente i dipendenti ed i clienti.

Ad avere la peggio un dipendente di 30 anni che purtroppo non ha avuto scampo ed ha trovato la morte proprio li, nel luogo di lavoro. Altre quattro persone sono state ferite, tra cui il difensore del Monza Pablo Marì. Cronaca di una morte annunciata forse, perché come spesso accade, probabilmente il folle gesto si poteva prevedere, dato che l’uomo aveva alle spalle due recenti ricoveri nel reparto di psichiatria, di cui uno per essersi auto-inferto ferite al volto e al cranio colpendosi a pugni da solo.

Terrificanti le testimonianze dei presenti riportate da ‘Il sole 24 ore’: “Eravamo al bar e pensavamo si trattasse di uno scippo perché abbiamo visto dei ragazzi e una signora correre, poi abbiamo visto sempre più gente con facce sconvolte e abbiamo capito che era successo qualcosa di grave“. Il ristorante e il bar hanno dato soccorso ad alcune persone terrorizzate che scappavano e le hanno accolte chiudendo poi la serranda, anche se li per li, nessuno ancora aveva capito cosa stesse accadendo.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock

TAG:
accoltellato Assago centro commerciale Milano Fiori Paolo Marì

ultimo aggiornamento: 28-10-2022


Brigate Rosse, svolta nelle indagini sulla morte di Mara Cagol e di un appuntato: il brigatista che sparò e fuggì presto potrebbe avere un nome

Bonus 550 euro per i part time verticali: fare richiesta entro il 30 novembre, ecco come