Il nuovo decreto Aiuti quater prevede l’innalzamento per il 2022 della soglia di esenzione fiscale dei cosiddetti “fringe benefits” aziendali fino a 3.000 euro

Buone notizie all’orizzonte, Il nuovo decreto Aiuti quater approvato mercoledì dal Consiglio dei ministri, innalza la soglia del bonus 600 euro che il datore di lavoro poteva concedere ai dipendenti per ammortizzare il costo delle bollette di luce e gas, a 3000 euro.

Del bonus possono beneficiare soltanto i lavoratori dipendenti e assimilati del settore privato. Sono escluse le pubbliche amministrazioni. Il bonus in busta paga di 3000 euro è uno dei “benefit aziendali esentasse”. Questo bonus costituisce una sorta di rimborso al dipendente per il pagamento sostenuto per i consumi energetici domestici, servizio idrico integrato, spese di condominio e carburante sostenuti nel 2022.

L’inflazione sale ma gli stipendi rimangono sempre gli stessi e questo bonus rappresenta un aumento dello stipendio senza costi e spese aggiuntive, dato che è esente da tasse e contributi. E’ come una seconda tredicesima, un premio che il datore di lavoro può dare esentasse. Ma attenzione, è solamente a discrezione del datore di lavoro che può scegliere se riconoscerlo o meno al dipendente.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock


Uomini e Donne, anticipazioni di oggi 16 Novembre Trono Classico e Over: Ida e Alessandro di fronte ad una decisione

Vicenza, operaio gratta e vince 2 milioni di euro e si rivolge al tabaccaio: “Dimmi che è vero, che me ne andrò in pensione”