Mentre l’Italia e il Mondo fanno ancora i conti con la seconda ondata di contagi di Coronavirus, a Barcellona si fanno prove tecniche di ripartenza per quanto riguarda concerti e musica. Come? Con un concerto, aperto a 500 persone scelte su base volontaria, presso il Teatro Apollo. Lo scopo è quello di verificare l’attendibilità dei test rapidi che rilevano la positività o meno al virus responsabile di Covid-19 in pochi minuti.

All’esperimento hanno partecipato in totale 1000 persone: oltre alle 500 che hanno assistito al concerto, infatti, un egual numero si è comunque sottoposto ai test. All’interno, le persone hanno potuto assistere al concerto in condizioni più o meno simili a quelle del pre-pandemia, soprattutto per quanto concerne la questione distanziamento, mentre restava l’obbligo di mascherina e igienizzazione costante delle mani. Il tutto per verificare se all’effettiva negatività al test corrispondesse una successiva assenza di contagi fra i presenti.

Tutti loro hanno effettuato un tampone prima dell’evento e ne sosterranno un altro a distanza di otto giorni dallo stesso per verificare se si sono prodotti dei falsi negativi. Qualora i risultati fossero interessanti, questo esperimento potrebbe essere un primo passo verso il ritorno degli eventi culturali, musicali ma anche sportivi con la presenza di pubblico. Sebbene, e questo è stato comunque detto da uno dei membri del team medico che ha curato, è ancora prematuro ricorrere a questo tipo di test per i grandi eventi.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Alessandro Gennari

TAG:
Barcellona concerti Coronavirus musica dal vivo

ultimo aggiornamento: 15-12-2020


GFVIp5. Tommaso Zorzi vota Stefania. Pianti per lei e volontà di uscire per lui. Qualcosa nel gioco non va più?

Antonella Ruggiero: il nuovo disco live è “Empatia”