Dopo una conferenza con i premier di tutte le regioni tedesche, la cancelliera Angela Merkel ha varato regole più rigide che saranno applicate da mercoledì 16 dicembre fino al 10 gennaio per contenere la curva dei contagi e dei decessi che si sta innalzando in tutto il Paese.

«La pandemia è fuori controllo, la Germania rischia di diventare il caso d’Europa. Siamo 5 minuti prima della mezzanotte» così ha commentato il premier bavarese Markus Soeder, che ha paragonato l’eventuale aggravarsi della situazione tedesca al marzo bergamasco.

Le misure adottate da inizio novembre non stanno bastando, ha ammesso la Merkel, e così, oltre a bar e ristoranti, da mercoledì chiuderanno tutti i servizi non essenziali – restano aperti negozi che vendono generi alimentari, bevande, farmacie, sanitari, drogherie, ottici, benzinai, chioschi e lavanderie – e anche i luoghi pubblici, come parchi e scuole, subiranno numerose restrizioni.

Tutti gli studenti infatti faranno lezione da casa, e chiuderanno anche gli asili nido. Saranno vietati gli assembramenti in ogni luogo pubblico, e in vista del capodanno resta proibita anche la vendita di fuochi d’artificio. Per il pranzo di Natale saranno consentiti ritrovi di massimo 10 persone, e resteranno chiusi i tradizionali mercatini per evitare assembramenti.

Intanto, mentre pure in Italia si discute di inserire le norme per contenere gli assembramenti pre-natalizi, il segretario alla Salute Uk Matt Hancock annuncia che nel sud-est del paese è stato scoperto un nuovo ceppo che potrebbe spiegare l’aumento di contagi degli ultimi giorni. Così, da mercoledì tutta la zona, Londra compresa, saranno sottoposte alle regole di livello 3, le più rigide.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Foto: LaPresse

TAG:
Germania lockdown

ultimo aggiornamento: 15-12-2020


Loquis, l’app italiana di viaggi che ha conquistato il web

Rubrica, JazZONE. Fabio Concato, Mariza, Saint Sister, Andy Shauf, Lauren Henderson