Ecco la nuova rubrica 80PARADE Cosa resterà degli anni 80? con 5 brani tratti dalle classifiche settimanali e annuali italiane degli anni ‘80.

Un’occasione imperdibile per riscoprire canzoni e artisti che hanno segnato un’epoca che sta vivendo un momento speciale di rivalutazione.

 Questa settimana il pop d’autore interpretato da Fiorella Mannoia, l’iconicità esuberante di Cher, il sound leggendario dei Rolling Stones, un capolavoro italobrasiliano di Toquinho, e una hit minore di Adriano Celentano.

L’Aiuola – Fiorella Mannoia – [#17, 1985]

Il 45 giri contenente “L’aiuola” di Fiorella Mannoia, esce nel maggio del 1985 e ottiene un buon riscontro. Il brano, con musica di Mario Lavezzi e testo di Mogol, viene inserito anche nell’album “Momento delicato” e segue il successo di “Come si cambia” presentato a Sanremo 1984.

If I could turn back time – Cher [#15, dicembre 1989]

Diane Warren regala a Cher una potentissima hit che scuote il panorama musicale di mezzo mondo. “If I could turn back time” ottiene, tra l’estate e l’autunno del 1989, il primo posto in molti paesi anche europei, ma in Italia si ferma alla posizione #15. Leggendario è diventato il video del brano, censurato da MTv, che vede Cher esibirsi in abiti succinti e provocanti per una folla di marinai sulla una nave militare statunitense.

Harlem shuffle – The Rolling Stones [#7, maggio 1986]

Harlem shuffle” è un brano originariamente rhythm and blues del duo Bob & Earl del 1963. I Rolling Stones nel 1986 realizzano una cover, che diventa molto più popolare dell’originale, e la inseriscono nel loro album “Dirty Work“.

Acquarello – Toquinho [#8, maggio 1983]

Italia e Brasile hanno spesso condiviso musica e canzoni, anche Toquinho, artista di San Paolo ma con origini italiane (nonni), nel 1983 pubblica in Italia l’album “Acquarello” che prende il titolo dal singolo omonimo, diventato un evergreen. Il progetto con la produzione di Maurizio Fabrizio vede la collaborazione di Guido Morra e dell’amico Vinicius De Moraes.

Il tempo se ne va – Adriano Celentano [#2, luglio, 1980]

Negli anni ’80 si consolida l’amicizia e la collaborazione fra Adriano Celentano e Toto Cutugno che per il molleggiato scrive tutte le musiche delle canzoni contenute nell’album “Un po’ artista un po’ no” del 1980. Tra i brani dell’album anche “Il tempo se ne va“, singolo che si ferma in seconda posizioni nelle classifiche estive di quell’anno. In copertina una giovanissima Pamela Prati.

Artisti che hanno segnato la storia del pop italiano e internazionale con brani leggendari e cult da riassaporare per capire meglio il mondo musicale odierno. Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Rubrica, Mei. MUSICA IN GIALLO DI ROBERTA GIALLO. ”Canzoni di primavera, la mia PLAYLIST ideale“

Buon compleanno Lady Day! Una playlist per la leggenda Billie Holiday