di Arianna Caracciolo

Tom Misch è un musicista e produttore inglese, classe ‘95, cresciuto nel sud-est di Londra, che ha iniziato a pubblicare musica su SoundCloud nel 2012, le cui melodie R&B sognanti hanno spinto il suo album di debutto “Geography”, nel 2018, ad essere certificato disco d’Argento nel Regno Unito. Tom Misch, genio della produzione musicale locale, ha studiato tecnologia musicale alla Langley Park School for Boys e successivamente, nel 2014, si è iscritto a un corso di chitarra jazz al Trinity Laban Conservatoire of Music and Dance di Greenwich, ma se ne è andato dopo sei mesi per concentrarsi sulla propria musica. Tom ha iniziato a imparare a suonare il violino all’età di 4 anni, per poi in seguito passare allo studio della chitarra.

E’ nel 2020 che Tom Misch pubblica il suo secondo album in studio “What Kinda Music in collaborazione con il batterista jazz inglese Yussef Dayes, distribuito attraverso la Blue Note Records. Tom Misch e Yussef Dayes, sono due musicisti molto diversi, Dayes è un batterista jazz con un tocco per lo sperimentale, e Misch è un produttore e chitarrista R&B, ma siccome i due artisti si ammiravano da tempo, hanno deciso di riunirsi per produrre un album con elementi jazz, hip-hop ed elettronica.

“Non c’è stata alcuna pressione sul progetto – dice Tom Mish, durante un’intervista radiofonica – quindi è nato in modo molto organico. Yussef è uno dei migliori batteristi al mondo, quindi è davvero emozionante lavorare con lui”, afferma Misch. “Ed è molto spontaneo, pieno di idee. Non ci sono regole e non c’è una ricetta per fare le tracce di questo disco”, continua.

Un esempio di ciò è la canzone “Kyiv“, che Misch e Dayes hanno registrato durante la visita in Ucraina per girare i video musicali per l’album.

“E poi ci siamo detti ‘Have a jam, we’re going to film it.’ E ‘Kiev’ è stato il risultato di quella marmellata –  dice –  È un brano musicale completamente improvvisato.” Riguardo l’incontro dei due artisti, Tom Mish racconta di aver conosciuto Yussef tre anni fa, nell’estate 2018. “L’ho incontrato alla mia festa per il lancio del mio album “Geography”. Ma in realtà lo conoscevo da un po’, perché ero un fan del suo lavoro. Quindi sono stato un fan della sua batteria: è un batterista straordinario. E mi ricordo di essere andato a un talent show quando avevo 7 anni o qualcosa del genere, ricordo di aver visto questo ragazzo suonare la batteria – all’epoca aveva circa 9 anni – e ricordo di aver pensato: questo tizio è fantastico alla batteria! E poi, 15 anni dopo, quando stavo lavorando a questo disco – mi sono reso conto che quel tipo era Yussef.

È una storia di meravigliosa improvvisazione, quella dell’album What Kinda Music, al quale ha partecipato anche il bassista italiano Rocco Palladino. Tom Misch, cantante londinese del sud, dal carattere affabile e solare, è uno degli artisti più acclamati dalla critica del momento.

Tom Misch è molto più simile al più amato dell’università: quello propositivo nel suo gruppo di amici, quello che organizza attività come “arrampicata su roccia”, e che prima della pandemia andava a bere al Wetherspoon, nonostante il tutto esaurito nei principali locali in tutto il mondo.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti: facebook.com/TomMisch

TAG:
Arianna Caracciolo Tom Mish

ultimo aggiornamento: 19-02-2021


SANREMO 2021: Scopriamo Gaia

Demi Lovato shock: “Stavo morendo per un’overdose. Mi sono rimasti problemi al cervello”