Amadeus nell’ ultima conferenza ha svelato la partecipazione, in qualità di ospite della prossima edizione del Festival di Sanremo 2021, della Signora della Canzone d’autore: Ornella Vanoni.

Non è la prima volta al Festival di Sanremo, ovviamente. Ornella negli anni ha fatto sentire la sua voce in diverse occasioni, anche in sketch ironici e duetti inaspettati. Ripercorriamo tutte le sue partecipazioni per lo speciale TUTTI I SANREMO DI.

ABBRACCIAMI FORTE | 1965

Dopo l’esordio con Strehler e le Canzoni della Mala e le prime collaborazioni con Gino Paoli, arriva in gara nel 1965 con Abbracciami forte”, canzone firmata da Carlo Donida e Mogol, abbinata al cantante Udo Jurgens. I due si classificano al secondo posto dietro Bobby Solo e The New Christy Minstrels con “Se piangi, se ridi“.

LA MUSICA È FINITA | 1967

Seguono le partecipazioni nelle edizioni del 1966 con Io ti darò di più”, firmata da Memo RemigiAlberto Testa e condivisa con Orietta Berti, che nonostante il sesto posto diventa un notevole successo commerciale,  e del 1967 conLa musica è finita” di Nisa, Franco Califano e Umberto Bindi. La canzone, portata in gara con Mario Guarnera, arriva al quarto posto e fa vincere ad Ornella il premio Lady Festival per l’eleganza.

CASA BIANCA | 1968  

Arrivano altre due edizioni quasi consecutive, nel 1968 con Casa bianca”, capolavoro scritto da Don Backy, con cui la Vanoni ottiene nuovamente il secondo posto in coppia con Marisa Sannia, e nel 1970 con il successo di Giancarlo Bigazzi e Claudio Cavallaro Eternità”, abbinato a I Camaleonti, che si classifica quarto.

ETERNITÀ | 1970

IO COME FARò | 1989

Dopo 19 anni ritorna in gara nel 1989, vestita in seta rossa da Gianfranco Ferré, con il brano raffinatoIo come farò che porta le prestigiose firme di Mauro Pagani, Gino Paoli e Sergio Bardotti; si classifica decima.

ALBERI | 1999

Passano dieci anni prima di ritrovare sul palco dell’Ariston la cantante milanese, dopo l’eliminazione del 1996 con il brano “Bello amore“. L’occasione arriva grazie a Enzo Gragnaniello che cuce per la cantante un duetto etnico suggestivo intitolatoAlberi; arrivano d un passo dal podio (4° posto) e Ornella riceve il primo Premio alla carriera Città di Sanremo della storia del festival.

 

Ancora dieci anni di assenza dalla cittadina ligure e nel 2009 appare come madrina dell’esordiente Simona Molinari, in gara nella categoria Proposte con “Egocentrica“.

IMPARARE AD AMARSI | 2018

E’ di nuovo in gara, a sorpresa, nel 2018 in un inedito trio con gli autori Bungaro e Pacifico, con l’incantevole brano Imparare ad amarsi, che arriva in quinta posizione e ottiene il Premio miglior interpretazione “Sergio Endrigo” e il Premio Baglioni d’oro come canzone più votata dai colleghi in gara.

Negli ultimi due festival è intervenuta con un incursione comica insieme a Virginia Raffaele, con cui ha cantato “La gente e me” nel 2019  e come ospite di Alberto Urso in “La voce del silenzio” nella serata dei duetti dell’edizione 2020.

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT


Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


OA PLUS INTERNATIONAL CHART (WEEK 6/2021): debutto sul podio per Chet Faker, Jessie Ware e Puma Blue

Indie-Gesta racconta: Storia di un’Icona italiana (Parte II)