Scopriamo chi vince la prima sfida dei quarti di finale di “Vorrei cantarti fra cent’anni”  tra Gianluca Grignani e Amedeo Minghi

Il contest sanremese di OA Plus giunge finalmente ala fase dei quarti di finale. Dopo tante sfide a colpi di “canzonette”, Vorrei cantarti fra cent’anni continua e vede in gara ancora otto storici brani del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. L’ultima sfida degli ottavi ha visto una trionfante Lisa con Oceano, adesso è il momento di scoprire chi vincerà tra il “Joker” e il “Maestro”.

SFIDANTE | GIANLUCA GRIGNANI

Gianluca Grignani con la sua Destinazione paradiso sta macinando una vittoria dopo l’altra, sbaragliando letteralmente la concorrenza. Dopo aver battuto Daniele Silvestri, Marco Masini e in ultimo Alex Britti, per il “Joker” della musica italiana è giunto il momento di confrontarsi con il “Maestro” Amedeo Minghi. Chi riuscirà ad accedere all’attesissima semifinale?

LEGGI ANCHE Gianluca Grignani torna dopo tre anni di assenza con “Tu che ne sai di me”

Sanremo 1995: alla conduzione c’è il grande Pippo Baudo, tra i Big gareggiano Giorgia, Fiorello, Andrea Bocelli; mentre tra le Nuove Proposte esordiscono Daniele Silvestri, Massimo di Cataldo e un malinconico Gianluca Grignani con Destinazione Paradiso.

Il giovane cantautore, che ha scritto interamente il suo pezzo, proprio sul palco del Teatro Ariston, dichiara che Destinazione paradiso nasce in un periodo di depressione in cui ha anche pensato di farla finita e viaggiare verso “Paradiso città”, come recita la canzone.

Le sue parole hanno un effetto contrastante sulla platea festivaliera, ma Destinazione paradiso ha un testo ben scritto, personale e che arriva subito al cuore; oltre ad una melodia bella e un ritornello che resta. Al talento da melodista, si aggiunge un’interpretazione sentita e “vera” che farà del brano un grandioso successo; mai offuscato sino ad oggi.

Al Festival di Sanremo del 1995 a vincere saranno i Neri Per Caso con la corale Le Ragazze. Grignani si piazzerà al settimo posto, ma l’ascesa arriva comunque.

Considerato uno dei principali esponenti dell’inquietudine giovanile degli anni novanta, il Joker della musica italiana conquisterà non solo le classifiche nazionali ma anche quelle latine; vendendo con il suo disco d’esordio (dove è inserita “Destinazione Paradiso”) più di due milioni di copie. L’album, tra i più venduti di quell’edizione e di tutto quell’anno, viene certificato disco di diamante.

Nel 2006 Laura Pausini farà una sua versione della hit malinconica di Grignani, inclusa nell’album di cover “Io canto”, e sarà ancora una volta uno strabiliante successo, regalando nuova linfa vitale ad un brano moderno, intramontabile e sempre attuale.

SFIDATO | AMEDEO MINGHI

Proprio come il giovane collega milanese, anche Amedeo Minghi è arrivato alla fase dei quarti dopo meritevoli successi: nella prima sfida ha battuto Vecchioni, nella seconda Bungaro e nella terza Cammariere.

Archiviata l’esperienza precedente nel gruppo dei Pandemonium, Minghi debutta al Festival della Canzone di Sanremo nel 1983. Ha trentacinque anni e in gara porta un piccolo gioiellino autoriale; una canzone che canta l’amore nel dopoguerra. 

Il pezzo, che in un crescendo melodico e poetico ben rappresenta il caratteristico “anno fra la guerra e il 2000, anno tondo come il pallone che tiro diretto e che bell’effetto al mio cuore”, non si classifica per la finale e lo troviamo all’ultima posizione della classifica non competitiva della votazione popolare Totip (con 17017 voti). A vincere sarà la rivelazione Tiziana Rivale con Sarà quel che sarà.

La storia di Serenella e di quella canzone nelle canzone “che la radio trasmetterà”, nascono dall’estro di Minghi in collaborazione con Gaio Chiocchio, compositore e cantautore nato a Rio De Janeiro. Con il Maestro si attuerà un vero e proprio sodalizio, ma Chiocchio ha scritto anche Stato di calma apparente con cui Paola Turci gareggia sempre a Sanremo

1950, che il “maestro” ha definito come la canzone che più lo rappresenta, recupererà a Festival concluso quando sarà molto trasmessa dalla radio nazionali. Curiosità: la RCA aveva pensato di assegnare la canzone di Serenella al più pop Gianni Morandi.

ESITO | SFIDA 1

Dopo aver battuto senza difficoltà grandi nomi della musica italiana e grandi pezzi del canzoniere sanremese, questa volta per Amedeo Minghi non c’è stato nulla da fare. La giuria speciale e la giuria di redazione hanno sancito un vero e proprio trionfo per Gianluca Grignani e il suo pugno nello stomaco intitolato “Destinazione paradiso”. 1950, con la poetica e sognante immagine di Serenella, escono quindi di gara ai quarti di finale.

LEGGI ANCHE – SANREMO HISTORY, Playlist: Le 16 canzoni più belle da cantare fra cent’anni

COMMENTI | GIURIA

Timothy Cavicchini“Destinazione paradiso”. Speriamo che Gianluca ritrovi se stesso, soprattutto nella musica.

Alberto Barina: Destinazione paradiso si, più ribelle, più ballad…

Juary Santini: È stato bellissimo riscoprire “La canzone di Serenella” che mi ha letteralmente conquistato, ma “Destinazione paradiso” è un viaggio. Un viaggio nella melodia e nelle emozioni, quelle che ti fanno venire il magone. Voto Grignani!

Ugo Stomeo: Negli anni ’90 Grignani ha pubblicato i suoi album migliori: “Destinazione Paradiso” (1995), “La fabbrica di plastica” (1996) e “Campi di pop corn” (1998). Poi si è perso. Voto “1950” che ha saputo congiungere, grazie anche ad un discografico come Micocci, la grande melodia di Minghi alla poesia autorale di Chiocchio.

VOTI | GIURIA

Destinazione paradiso: 23 (Timothy Cavicchini, Roberta Giallo, Andrea Direnzo, Silvia Anglani, Roberto Costa, Mattia Ottavio Sammarco, Giovanni Cirfiera, Frank Nemola, Giacomo Fronzi, Roberta Faccani, Alberto Barina, Caudio Stefani, Federico Stefani, Grazia Verasani, Antonio Toni, Maurizio Meli, Claudia Casciaro, Emily De Salve, Daniela Pedali, Enrico Spada, Margherita Ventura, Juary Santini, Francesca Amodio).

1950: 4 (Michele Monina, Ugo Stomeo, Claudio Bolognesi, Roberto Santangelo).

CLICCA QUI E ANCHE QUI per approfondire su tutti i GIURATI SPECIALI del contest.

THE WINNER IS…

Chi vincerà le prossime sfide di “Vorrei cantarti tra cent’anni”? Continuate a seguire QUI su OA Plus per scoprirlo!!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

 


Recensioni. Gli Who tornano con un album d’inediti e dimostrano come fare ancora rock

Sanremo 2020. Ecco il palco del Festival: firmato da Gaetano Castelli, è un omaggio a Broadway