Aiello, nel bene e nel male, è stata la rivelazione del Festival di Sanremo 2021. La sua “Ora” rimarrà sicuramente come la canzone più discussa della gara canora più ambita e temuta d’Italia, nonostante un 25° posto nella graduatoria finale.

A suon di Arsenico e di Ibuprofene il cantautore calabrese continua a curare i suoi dolori amorosi, tracciando solchi scomposti nella musica italiana, con i colori più ficcanti del pop e della voce.

Una personalità forte, carica di malizia ed emotività, che è andata a sbattere contro lo scoglio del grande pubblico, così come accadde a suo tempo in quel di Sanremo ad artisti come Vasco Rossi e Zucchero, relegati come lui a fondo classifica, o come i Negramaro e Carmen Consoli, addirittura eliminati dopo la prima esibizione.

Al risveglio del suo debutto al Festival di Sanremo, che lo ha ridotto a macchietta e facile bersaglio per le sue performance vocali e sceniche fuori controllo e il suo divismo gay-centrico declinato al maschile, Aiello  ricompone i cocci.

Sul suo profilo Instagram scrive:

«Mi hanno insegnato a mostrare il sorriso migliore anche quando dentro hai un cielo grigio.. e non perché non dia il giusto peso agli accaduti ma per continuare a crederci, imparare e crescere.
Così ho fatto in questa settimana così intensa, surreale.
Non è andata come speravo, la prima sera l’emotività mi ha fatto perdere il controllo..dalla seconda invece, per fortuna, è stato un bellissimo crescendo.
Ma per qualcuno era già troppo tardi..
Quel palco fa tremare i giganti, figuriamoci quelli piccoli come me.
Questi fiori sono per voi perché avete vinto VOI sul mio umore altalenante, dei primi giorni, mi avete fatto sentire amato e protetto e IO NON DIMENTICO.
Torno a casa, resta ORA, resta la MUSICA🐉💙
Ciao Sanremo…»

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da A I E L L O (@_aiello__)

A consolare il giovane Aiello per il disagevole penultimo posto nella classifica definitiva del Festival, anche diverse danne vip, rapite dal suo “Sesso Ibuprofene”.

“Ho amato la tua canzone ❤️” gli scrive Laura Chiatti, mentre il post “Sei stato grande… la tua canzone e’ bellissima!” è firmato Pamela Camassa.

La più protettiva è però l’iconica Sandra Milo. La stella del cinema italiano commenta così su Instagram:

«Solo i GRANDI hanno l’umiltà di restare umili. Esattamente come te 💪🏻
A me del podio, delle classifiche sanremesi frega c***I.
Il vincitore morale del festival resti tu e le vendite ti consacreranno come tale e le radio ti trasmetteranno a manetta»

Dalla parte di Aiello anche un cantautore come Gianluca Grignani, che Sanremo non lo ha mai visto vincere nonostante lo abbia partorito.  “Sei stato grande 🎸🤟🏻” scrive.

Non sappiamo se “Ora” entrerà nella storia del Festival di Sanremo, ma di sicuro di Aiello ne sentiremo ancora parlare.

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Eurovision Song Contest, San Marino partecipa con Senhit e la sua “Adrenalina”

Gli ascolti tv di Sanremo 2021 in calo rispetto al 2020: a rischio l’Amadeus-ter?