Scopriamo chi vince la seconda sfida dei sedicesimi di finale di “Vorrei cantarti fra cent’anni”  tra Lisa e Rossana Casale & Grazia Di Michele 

Vorrei cantarti fra cent’anni, il contest sanremese di OA Plus per decretare la “canzone più bella” della storia del Festival della Canzone Italiana di Sanremo continua e si fa sempre più appassionante. Dopo la prima fase di eliminazioni, siamo giunti ai sedicesimi di finale in cui continueranno a sfidarsi tutti i brani sanremesi ancora in gara.

Per la seconda sfida dei sedicesimi, dopo aver battuto i colleghi “avversari” nella fase dei trentaduesimi, tornano sul nostro palco virtuale Lisa e il duo formato da Rossana Casale e Grazia Di Michele.

SFIDANTE | LISA

Chiacchieratissima per i suoi commenti (e le polemiche) sulla prossima edizione del Festival, di cui è stata grande protagonista per tre edizioni (prima tra le Nuove Proposte e poi tra i Big), la cantante Lisa torna in campo con la splendida Oceano dopo aver battuto nientepopodimeno che il Terzo Fuochista di Tosca, che invece sarà in gara proprio a Sanremo 2020.

In seguito alla prima sfida dei sedicesimi tra Gianluca Grignani e Marco Masini, torna ad aprirsi il nostro sipario virtuale sulla cantante di origini calabresi con l’iconica Oceano.

Dopo aver debuttato al Festival tra le “Nuove proposte” nel 1997 con il brano “Se” e dopo la partecipazione dell’anno seguente con l’amatissima “Sempre”,ottenendo il secondo posto tra i “Giovani” ed il terzo tra i “Campioni”, Lisa torna a Sanremo tra i Big in grande stile nel 2003 con “Oceano”.

Impetuoso, dal forte forte impatto emotivo e dal respiro internazionale, il brano fu composto per l’interprete “dalla voce di violino” da Leonardo Zandri e Andrea Sandri con il testo di Mauro Malavasi (autore e produttore di Lucio Dalla). Nell’edizione vinta, con non poco scalpore, da Alexia con Per dire di no (in seguito allo straordinario successo di Dimmi come dell’anno prima), Lisa, già conosciuta anche oltre i confini nazionali, si classificò al sesto posto; ma la sua Oceano diventerà una delle canzoni italiane più apprezzate e cantate, anche all’estero.

Il brano, infatti, è stato reinterpretato negli anni da molti artisti. Il tenore americano Josh Groban ne farà una sua versione, stazionando al primo posto negli Stati Uniti per ben 19 settimane. Ma non solo, Oceano è stata registrata e incisa in un album anche dal gruppo metal italiano Turilli/Lione Rhapsody e da Ilaria Porceddu, che grazie alla partecipazione ad X Factor porta il pezzo nuovamente nella classifica italiana, al nono posto, nel 2009. Recentemente, nel 2016, è stata cantata anche da Chiara Crispo ad Amici di Maria De Filippi.

SFIDATE | ROSSANA CASALE & GRAZIA DI MICHELE

Nella nuova sfida ad affrontare Lisa troviamo la coppia formata da Rossana Casale e Grazia Di Michele, in gara al cinquantatreesimo Festival di Sanremo, targato 2003, con la delicata e poetica “Gli amori diversi”.

Scritta a quattro mani dalle due artiste, che attingono dagli amori che maggiormente hanno travolto le loro vite, la canzone porta sul palco del Teatro Ariston quelle storie d’amore che, nonostante la fugacità e l’apparente insensatezza, sono capaci di vivere e sopravvivere nei nostri ricordi e nel cuore.

Il brano, nell’edizione che fra i giovani vede il trionfo e la nascita artistica di Laura Pausini con “La Solitudine”, si classifica al terzo posto per un podio che si caratterizza per brani di una certa caratura e di rilevanza autoriale. Infatti a vincere sarà Enrico Ruggieri con “Mistero”, seguito al secondo posto da Cristiano De Andrè con “Dietro La porta”.

Nonostante il risultato finale premi tre canzoni di qualità, il pubblico rumoreggia e protesta, lasciando una Rossana Casale perplessa e che scuote la testa. Succede infatti che al momento del verdetto due dei favoritissimi alla vigilia della kermesse, Minghi e Zero, lascino l’Ariston. La platea non si contiene e mai come in questa edizione il rumore rovina la cerimonia e la sua chiusura; di solito una grande festa. Al grido di “venduti”, sono i fan di Renato a essere maggiormente delusi per il quinto posto del loro “sorcino”, in gara con “Ave Maria”.

ESITO | SFIDA 2

Chi avrà vinto questa seconda sfida tutta al femminile? La redazione di Oa Plus e i nostri giurati di qualità, premiano per la seconda volta Lisa, che con Oceano dopo aver battuto Tosca, riesce a sconfiggere anche lo storico duetto di Rossana Casale e Grazia Di Michele, che invece con “Gli amori diversi” escono in modo definitivo dalla nostra competizione.

COMMENTI | GIURIA

Andrea Direnzo: “Oceano” è un tripudio di Bellezza, per la musica, per le parole, per la voce, per l’interpretazione di Lisa. Amo molto anche “Gli amori diversi” del duo Casale/Di Michele, ma bisogna scegliere, dunque… “Oceano”, molto bella anche nella versione di Josh Groban.

Timothy Cavicchini: Oceano. Un bel viaggio tra le note.

Alberto Barina: Pur amando Grazia e Rossana… l’indimenticabile “Oceano” di Lisa, è una poesia che vola alta e con la sua voce vola ancora più alto.

Juary Santini: Lisa ha avuto il merito di portare a Sanremo due grandi brani come “Sempre” e “Oceano”, ma “Oceano” è indiscutibilmente un brano confezionato ad arte. Un piccolo capolavoro dall’atmosfera unica. 

Ugo Stomeo: “Gli amori diversi” con l’accoppiata saffica Casale-Di Michele rimangono nella storia più dolce del Festival, ma voto “Oceano”, la nostra “My heart will go on”.

VOTI | GIURIA

Oceano: 25 (Eddy Anselmi, Michele Monina, Silvia Anglani, Andrea Direnzo, Antonella Arancio, Roberta Faccani, Timothy Cavicchini, Patrizia Cirulli, Giacomo Fronzi, Mattia Ottavio Sammarco, Veronica Ventavoli, Claudia Casciaro, Federico Stefani, Giuseppe Salpietro, Dario Gay, Alberto Barina, Antonio Toni, Massimo Luca, Daniela Pedali, Ugo Stomeo, Enrico Spada, Juary Santini, Francesca Amodio, Andrea Butera, Fabrizio Testa).

Gli amori diversi: 13 (Maurizio Meli, Frank Nemola, Giovanni Cirfiera, Roberto Costa, Eleonora Magnifico, Cecilia Leo, Andrea Baldinazzo, Elisabetta Guido, Emily De Salve, Margherita Ventura, Roberto Santangelo, Claudio Bolognesi, Simona Bastiani).

CLICCA QUI per approfondire su tutti i GIURATI SPECIALI del contest.

THE WINNER IS…

LE SFIDE DI DOMANI

16MI DI FINALE: TUTTI I MIEI SBAGLI di Subsonica VS. SOLDI di Mahmood

TUTTI I MIEI SBAGLI di Subsonica Tutti i miei sbagli dei Subsonica è stato presentato al Festival di Sanremo 2000, cinquantesima edizione, classificandosi all’undicesimo posto. La canzone è stata scritta da Max Casacci, SamuelDavide Dileo. 

Nella fase dei trentaduesimi ha vinto il “duello musicale” contro Mentre tutto scorre della band pugliese Negramaro. CLICCA QUI per approfondire.

SOLDI di Mahmood Soldi di Mahmood è il brano vincitore del Festival di Sanremo 2019, sessantanovesima edizione. La canzone ha ottenuto la vittoria nella categoria “Nuove Proposte” approdando alla gara con i Big, di cui è stato poi il vincitore assoluto.

Scritto dallo stesso interprete in collaborazione con Dario Faini (Dardust) e Charlie Charles, Soldi ha anche rappresentato l’Italia All’Eurovision Song Contest e nell’ultima sfida dei trentaduesimi ha battuto Scialpi in gara con No east no west. CLICCA QUI per approfondire.

16MI DI FINALE: LUCE (TRAMONTI A NORD EST) di Elisa VS. DI SOLE E D’AZZURRO di Giorgia

LUCE (TRAMONTI A NORD EST) di ElisaElisa partecipa con Luce (tramonti a nord est) per la prima ed ultima volta in gara al Festival di Sanremo nel 2001, cinquantunesima edizione. Scritto da Elisa in inglese e poi tradotto in lingua italiana con l’aiuto della mamma (che non compare tra gli autori ufficiali), il brano porta la firma oltre che dell’interprete, anche di Zucchero Fornaciari. Luce ha trionfato e battuto quella che ritroviamo qui nuovamente come sua avversaria. Nei trentaduesimi di fnale, invece, ha avuto la meglio su “Per Elisa” di Alice. CLICCA QUI per approfondire.

DI SOLE E D’AZZURRO di Giorgia – tra i favoriti alla vigilia della kermesse, anche Giorgia partecipa a Sanremo 2001. Dopo qualche anno di assenza, torna con una ballad romantica, sofisticata, dai toni soul e tecnicamente difficile da cantare. Di sole è d’azzurro è stata scritta per la grande voce romana da Zucchero Fornaciari, Matteo Saggese e Mino Vergnaghi. Il brano si classifica secondo alle spalle di Luce, che guadagna anche gli altri premi speciali. Dopo aver battuto La Voce del Silenzio di Dionne Warwick (CLICCA QUI per approfondire) dovrà affrontare ancora una volta Elisa. Ce la farà a vincere questa volta?

Chi vincerà le prossime sfide di “Vorrei cantarti tra cent’anni”? Continuate a seguire QUI su OA Plus per scoprirlo!!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

 


“Nudi e perpendicolari”, l’inno al rock libero di Timothy Cavicchini

Musica Italiana, Nuove Uscite. Piero Pelù, non è solo Festival: il 21 febbraio arriva il nuovo album “Pugili fragili”