Ecco JazZONE week parade con 5 proposte tratte da 5 album jazz (e dintorni) usciti negli ultimi mesi che meritano attenzione. Un’occasione imperdibile per scoprire nuovi artisti e nuove produzioni dal tocco raffinato.

Questa settimana il mondo noir di Nick Cave, lo stile dei Pomplamoose, il ritorno del maestro James Senese, il mandolino di Chris Thile e le suggestioni delicate di Cande y Paulo.

Nick Cave – Albuquerque (Carnage)

Il cantautore australiano Nick Cave con la complicità del fidato Warren Ellis, già nei Bad Seeds (la band dello stesso Cave), ha appena pubblicato il misterioso “Carnage“, costruito sui tipici colori dark e sulle sfumature rock che da sempre contraddistinguono le sue opere. In “Albuquerque” si aggiunge un’atmosfera sospesa e delicata.

Pomplamoose – La chanson de Maxence

Il duo Pomplamoose, formato da Jack Conte e Nataly Dawn, rilegge un brano di Michel LegrandLa chanson de Maxence“, composto per il film “Josephine” del 1967. Con tutto il fascino e la raffinatezza di chi, pur non essendo francese, ama la canzone francese.

James Senese – Voglio partì (James is back)

James Senese è tornato! Lo storico sassofonista dei Napoli Centrale, nonché collaboratore di Pino Daniele, ha appena pubblicato “James is back” con il suo approccio partenopeo tra jazz, fusion e funky. Il Il brano “Voglio partì” apre l’album con un incedere in crescendo coinvolgente e ammaliante.

Chris Thile – Salt (in the wounds) of the Earth, Pt. 1 (Laysongs)

Nuovo singolo per il cantante e mandolinista Chris Thile (già leader dei Punch Brothers e dei Nickel Creek) che pubblica l’enigmatica “Salt (in the wounds) of the Earth, Pt. 1” per promuovere il nuovissimo album “Laysongs“, solo voce, mandolino e poco altro.

Cande y Paulo – Preguntan de donde soy (Cande y Paulo)

E’ appena uscito l’album di debutto su Decca Records della coppia rivelazione di YouTube, Cande y Paulo alias Cande Buasso e Paulo Carrizo. L’album contiene cover di canzoni di Lou Reed, Leonard Cohen e Cat Stevens, oltre a brani di maestri argentini come Atahualpa Yupanqui, autore del brano scelto ovvero “Preguntan de donde soy” del 1969. Gli arrangiamenti sono caratterizzati dal delicato contrabbasso e dalla magnetica voce di Cande Buasso e dall’elegante pianoforte di Paulo Carrizo, unite alla chitarra di Jorge Cordero.

Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Lorde è pronta al suo ritorno in scena con “Solar Power”

Rubrica, 80PARADE. Lucio Battisti, Depeche Mode, Belinda Carlisle, Edoardo Bennato, Bee Gees