Ennesimo progetto nato nei giorni di lockdown quello di Paul Weller, tra episodi meravigliosi e altri più dimenticabili.

FAT POP | LA RECENSIONE

Altro giro, altro album scritto e prodotto durante il primo periodo di lockdown. A questo giro tocca a Mr. Paul Weller, il quale ha pubblicato lo scorso 18 maggio 2021 “Fat pop Vol.1“, il suo sedicesimo album in studio da solista edito da Polydor Records.

Un nuovo progetto arrivato dunque a pochissimo tempo di distanza rispetto al precedente “On sunset, rilasciato soltanto l’anno scorso e che. come la maggior parti dei lavori “riempitivi” composti per ovviare all’immobilismo, vive di passaggi audaci e altri francamente tutt’altro che irresistibili.

Interessante la genesi: lo scheletro del lavoro è stato infatti registrato al telefono con piano voce e chitarra e poi spedito sotto forma di demo ai suoi fidati musicisti, Ben Gordelier (batteria), Steve Cradock (chitarre) e Andy Crofts (basso). Le canzoni proposte, a differenza di altre della discografia del frontman dei Jam, sono volutamente più leggiadre e incredibilmente immediate, quasi degli aforismi considerata la loro breve durata.

Se però degli episodi movimentati si ricorda poco e niente, con eccezione di una dirompente inaugurale “Cosmic Fringes” a tinte elettroniche, lo stesso non si può dire dei momenti più espressivi, nettamente più convincenti: “Glad times“, si lascia trasportare ad esempio in un andante impreziosito da una stupenda chitarra elettrica portante e da archi in supporto. “In better times“, più acustica, non si risparmia in grande bellezza e capacità melodica.

Cosa resta di questo Volume 1? Poco, se non la maestosità di un grande artista a cui va sempre riconosciuta una certa proficuità. Ma ci sarà un Volume 2? Pare di sì; sarà necessario? Non ne siamo sicuri.

VOTO: 6+/10

AGGETTIVO:  RIEMPITIVO

TRACKLIST:

1. Cosmic Fringes
2. True
3. Fat Pop
4. Shades Of Blue
5. Glad Times
6. Cobweb / Connections
7. Testify
8. That Pleasure
9. Failed
10. Moving Canvas
11. In Better Times
12. Still Glides The Stream

ARTISTA: PAUL WELLER

ALBUM: FAT POP

ANNO: 2021

ETICHETTA: POLYDOR

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Caparezza, Exuvia: una complessità a livelli

“D’altro canto”, l’ultima opera d’arte di Tosca