Una lunghissima playlist, un po’ estenuante, dove l’artista si muove tra le sue sonorità non proponendo essenzialmente nulla di nuovo.

PAPI JUANCHO | LA RECENSIONE

Non saranno eccessive ventuno tracce per un album così ordinario? Questa è una delle tante domande che è bene porsi una volta concluso l’ascolto integrale de “Papi Juancho“, il quinto disco in studio di Maluma pubblicato il 21 agosto 2020 per Sony Latin.

Non c’è infatti assolutamente nulla che giustifichi un numero così copioso di brani per un prodotto discografico che nulla toglie e nulla aggiunge a quanto proposto dall’artista fino a questo momento. Chi si aspettava una sorta di salto di qualità o una prosecuzione rispetto al precedente, più bello di questo, “11:11“, rimarrà sostanzialmente deluso. Troppo poco il tempo per ordinare le idee, meno di dodici mesi, o per inventarsi qualcosa di veramente nuovo.

Nei settantatré minuti di musica infatti il portoricano si muove esclusivamente nella sua confort zone piccante, a sfondo reggaeton, prendendo forse un po’ troppo alla lettera il concetto di playlist proponendo sonorità tanto simili da rendere l’esperienza d’ascolto piatta e facilmente skippabile.

Ma attenzione. Essere Maluma ed essere nella confort zone significa anche fare divertire, e non poco. Accade nell’inaugurale ritmo salsa Medallo City” e in “Bella K“, che vanta la partecipazione di Randy, ma, soprattutto in “La cura“, forse l’episodio migliore del lotto, e in “Ansiedad“, oltre che nella già edita “Hawaii” (e che delizia il remix con The Weeknd).

Parentesi che si discostano dalle altre non certo per diversità, ma per potenza di tiro radiofonico e sound. Goderne a pieno al 100% potrebbe essere stacanovista, prelevare per la serata ideale un passaggio da questo disco per rendere l’atmosfera caliente sarà invece facilissimo, aspetto che rende “Papi Juancho” il classico album Jolly da sfoggiare nell’occasione giusta. Enjoy.

VOTO: 6/10

AGGETTIVO:  PREVEDIBILE

TRACKLIST:

1. Medallo City
2. Bella-K (feat Randy)
3. Hawái
4. Cielo a un Diablo
5. Perdón (feat Yandel)
6. La Cura
7. Luz Verde
8. Cuidau (feat Yomo)
9. Parce (feat Lenny Tavárez & Justin Quiles)
10. Viento (Interlude)
11. Madrid (with Myke Towers)
12. Salida de Escape
13. Ansiedad
14. Mai Mai (feat Ñengo Flow & Jory Boy)
15. Vete Vete (feat Ñejo & Dalmata)
16. Me Acuerdo de Ti (feat Darell)
17. Boy Toy
18. Booty
19. Quality
20. Copas de Vino
21. ADMV

ARTISTA: MALUMA

ALBUM: PAPI GUANCHO

ANNO: 2020

ETICHETTA: SONY LATIN

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

TAG:
latin Maluma Papi Juancho Randy Reggaeton Sony Latin The Weeknd

ultimo aggiornamento: 15-12-2020


Fuori “Oblivion”, il nuovo video dei Rossometile

Franco Battiato: on demand il concerto a Segesta