Musica rilassante, ma incredibilmente profonda, per combattere questi tempi oscuri.

NIGHTSONGS | LA RECENSIONE

Un lunghissimo senso di distensione e sospensione, sembra emergere questo dopo l’ascolto di “Nightsongs“, il quinto album di Yael Naim, cantautrice israeliana di origini francesi, pubblicato il 20 marzo 2020 per Tôt ou tard.

Nonostante il grandioso successo di “New souls“, passaggio selezionato anni fa da Steve Jobs in persona per lo spot pubblicitario del Macbook Air, la musicista ha sempre lavorato dritto per la sua strada, senza piegarsi a facili logiche di mercato. Nell’ultima fatica discografica infatti la Nostra ha confezionato, in una specie di unicum, un’atmosfera minimale, asciutta, funzionale per rendere al massimo la sua meravigliosa voce.

In una suggestiva via di mezzo tra folk, jazz e pop nordico, la cantante ingloba l’ascoltatore nella sua bolla di stasi, ammaliando con episodi del calibro di “Shine“, dove riecheggia la lezione di Björk, o il singolo “How Will i know“, singolo apripista impreziosito da una melodia accattivante e ipnotica. Panacea rilassante in questi tempi oscuri.

VOTO: 7/10

AGGETTIVO:  RILASSANTE

TRACKLIST:

1. Daddy
2. She
3. How will i know
4. The sun
5. Shine
6. Miettes
7. Back
8. My sweetheart
9. Familiar
10. Des trous
11. Watching you
12. A bit of

ARTISTA: YAEL NAIM

ALBUM: NIGHTSONGS

ANNO: 2020

ETICHETTA: TOT OU TARD

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

TAG:
MAC Macbook Nightsongs Steve Jobs Yael Naim

ultimo aggiornamento: 19-01-2021


Lil Nas X con “Old Town Road” è 14 volte disco di platino negli Stati Uniti – VIDEO, TESTO E TRADUZIONE

OA PLUS MUSIC AWARDS 2020. Chi sono i “Migliori esordienti” dell’anno? Vince Blanco – ECCO LA TOP 10