SCATOLA NERA | LA RECENSIONE

Scatola Nera è in ordine cronologico l’ultima collaborazione del duo Gemitaiz & Madman, che ci aveva già abituato ai lavori a 4 mani con “Mixtape Haterproof” nel 2011, l’EP “Detto, Fatto” del 2012 e “Keppler” nel 2014. Usciti per l’immarcescibile Tanta Roba Label, hanno lanciato l’album con il singolo Veleno 7 (probabilmente la migliore song dell’album), a 10 anni esatti dallo loro storica canzone “Veleno”, uscita nel 2009. Siamo quindi davanti ad un -piccolo- evento, e le attese sono proporzionate. Spiegheremo dunque perché sono in parte disattese.

Potremmo paragonare l’ultimo lavoro di Gemitaiz & Madman a “Persona” di Marra. Potremmo farlo perché le tematiche sono simili, la volontà di sfornare il disco della piena maturità è identica, persino le collaborazioni sono pressoché identiche (Salmo, Tha Supreme, Gué, ecc). Ma i risultati sono diversi. Se l’album di Marra è eccellente, la vera e propria pietra miliare della sua carriera, l’album del duo risente ancora di ingenuità, scivoloni, ripetizioni. la titletrack in duetto con Giorgia, che dovrebbe essere la dimostrazione della capacità dei rapper di inserirsi in ogni contesto e su ogni base, è interlocutorio: se Giorgia sulla base vola, Gemitaiz & Madman non sono troppo a loro agio con i toni romantico-distesi. Allo stesso modo in “Karate” Mahmood risolleva con la sua voce un brano non troppo ispirato. Il meglio arriva quando il duo si cimenta con basi e temi più nelle loro corde, come in “Fuori e dentro” con Tha Supreme, in cui il dialogo fra i 3 è eccellente, e nel brano con Salmo, che a dire il vero compone una strofa da minimo sindacale ma la rappa devastando la base come al solito.
Nonostante la critica e i fan lo considerino l’album della maturità, per la riduzione al minimo dell’autocelebrazione e i temi a tratti intimisti (ma davvero basta entrare nel personale per essere maturi?), l’ottima qualità del flow e dei testi, visto in maniera distaccata è un buon album di due rapper storici della seconda generazione tricolore, che stanno tentando di emanciparsi dalla loro giovinezza artistica per accedere ad una complessità maggiore. Lodevole il tentativo, ma siamo anni luce da quanto raggiunto da Marra in “Persona”, che a questo punto è il nuovo termine di paragone per chiunque voglia imboccare la stessa strada.

VOTO: 7/10

AGGETTIVO: BIPOLARE

TRACKLIST

01. FUORI E DENTRO feat. THA SUPREME (Prod. Polezky, Kang Brulèe)

02. ESAGONO feat. SALMO (Prod. Mixer T, PK)

03. KARATE feat. MAHMOOD (Prod. Ombra, Polezky, Kang Brulèe)

04. COME ME (Prod. Mixer T, PK)

05. CALIFORNICATION (Prod. Mixer T, PK)

06. FIORI feat. GUÈ PEQUENO, MARRACASH (Prod. Mixer T, PK)

07. ¥€$ (Prod. Ombra)

08. CHE ORE SONO feat. VENERUS (Prod. Ombra)

09. SCATOLA NERA feat. GIORGIA (Prod. Ombra, PK)

10. UN’ALTRA NOTTE feat. PRIESTESS (Prod. Ombra, PK)

11. TUTTO OK (Prod. Orang3)

12. VELENO 7 (Prod. Mixer T, PK)

 ALBUM: SCATOLA NERA

ARTISTA: GEMITAIZ & MADMAN

ANNO: 2019

ETICHETTA: TANTA ROBA, UNIVERSAL

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Fimi, Classifiche. Irrompe Tiziano Ferro, è duello con i big Mina-Fossati. Nei singoli si conferma Tha Supreme

Recensioni. “Courage” è il ritorno alla vita di Céline Dion