MANGIO TROPPA CIOCCOLATA | LA RECENSIONE

Nella ristretta storia della musica soul italiana, “Mangio troppa cioccolata” di Giorgia rappresenta certamente un punto di riferimento stabile, anche per i musicisti più giovani, grazie anche a un suono sapientemente prodotto da un mito: Pino Daniele.

Il capolavoro del soul italiano per eccellenza; è semplicemente questo “Mangio troppa cioccolata“, terzo disco in studio di Giorgia pubblicato nel 1997 per BMG Ricordi. Un successo spaventoso non solo di critica, ma anche di pubblico, testimoniato dalla certificazione “Disco di diamante” ottenuta grazie a più di 600.000 copie vendute.

Cosa ha reso la terza fatica discografica della cantante romana un monumento del genere? Semplicemente Il fatto di suonare internazionale non allontanandosi mai troppo da un mood comunque italiano, complici le sapienti mani del produttore, il grande Pino Daniele, scomparso nel 2015, bravissimo a creare un sound praticamente immortale, una specie di italian urban ben miscelato tra r&b, funk, electro e sprazzi di rap.

Lo “Zio Pino” ha avuto anche il merito di proporre Giorgia in un modo diverso anche dal punto dell’immagine, consigliandole una veste più aggressiva e meno pulita, più grintosa e meno angelica con tanto di sneakers, cuffie e un taglio di capelli androgino e moderno: ecco, la parola chiave del disco è proprio questa: la modernità, che si palesa in tutte le tracce: dall’iconico e a tutto grooveUn amore da favola” alla cover ancora aggi attualissima di “Un’ora sola ti vorrei”. Dalla danielanaArriva il temporale” giungendo al manifesto anni 90 “Dimmi dove sei“, inaugurata da quel riff di synth e impreziosita da quel coro “I want you” che ha fatto scuola, e da successi incredibili come “In vacanza con me“, forse l’episodio più semplice ma che ha accompagnato e fatto innamorare gli ascoltatori nel periodo estivo.

Da menzionare infine “Come in un film“, vera chicca per gli appassionati, e le good vibes di “Fai come se“, ciliegina sulla torta di un album che non può mancare negli scaffali di tutti gli appassionati in quanto semplicemente irreplicabile, simbolo di un sodalizio artistico eccezionale e di un’affinità senza precedenti. Meraviglioso.

VOTO: 10/10

AGGETTIVO:  MODERNO

TRACKLIST:

1. Un amore fa favola
2. Che amica sei
3. Un’ora sola ti vorrei
4. Arriva il temporale
5. Ho voglia di ricominciare
6. Dimmi dove sei
7. In vacanza con me
8. Sueno Latin
9. Fai come se
10. Come in un film
11. Tutto è possibile

ARTISTA: GIORGIA

ALBUM: MANGIO TROPPA CIOCCOLATA

ANNO: 1997

ETICHETTA: BMG/DISCHI DI CIOCCOLATA


Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Lizzo: quando il troppo storpia (anche a fin di bene)

Rubrica, DISCOTECHÈ. “Incontri e Passaggi” di Tosca