Riuscire a trasmettere la tua artisticità attraverso un mezzo non tuo non è semplice. Non se ti chiami Morgan e vai a Ballando con le stelle.

IL MIO MONDO| LA RECENSIONE

La splendida sedicesima edizione di Ballando con le stelle è passata agli archivi, con la meritata vittoria di Arisa. Tuttavia, uno dei momenti più toccanti e commoventi di tutte le dieci puntate andate in onda su RAI 1 è stato quello ad opera di Morgan che, nell’ottava, ha parlato della sua famiglia con un ballo interpretato su una sua coverIl mio mondo” di Umberto Bindi e Gino Paoli, contenuta nel suo album datato 2009 “Italian Songbook Vol.1“.

Uno di quelle perle della musica italiana che riflettono a pieno il mondo artistico di Marco Castoldi, conturbante e tormentato, aggressivo, ma anche malinconico e dolce, sciorinato, con tutti i pregi e i difetti del caso, anche proprio a Ballando, con l’ormai celebre alterco con Selvaggia Lucarelli.

Togliendoci di mezzo la domanda su a che cosa serva invitare un concorrente così scomodo per poi lamentarsi che è scomodo quando la sensazione è che sia stato coinvolto esattamente per questo motivo, il vero fatto da evidenziare è la capacità del nostro di mettersi, sempre e comunque, a nudo, nei momenti di up ma anche nei momenti di down.

Ecco perché Morgan va ascoltato, ed ecco perché riesce, e non è semplice, a parlare di se anche cantando una canzone non sua, anche usando un altro mezzo di espressione artistica, in questo caso addirittura in modo amatoriale. Notevole.

VOTO: 9/10

AGGETTIVO: RISPETTOSO

ARTISTA: MORGAN

SINGOLO: IL MIO MONDO

ANNO: 2009

ETICHETTA: SONY MUSIC

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


LIVE GFVIP6. Puntata di Lunedì 20 Dicembre. Alex a Soleil: “Fly down e occhio ciccia ai tentatori copia/incolla”. Miriana, Giacomo/Valeria e Biagio sono i nominati della puntata

Capodanno su Rai1, ecco gli ospiti de L’anno che verrà