Deddy ha allontanato lo spettro di Ultimo (e questa è una buona notizia); ora però deve trovare la sua personalità. E non sarà semplice.

0 PASSI | LA RECENSIONE

Deddy si è De-ultimizzato. Il giovane cantante, uno dei finalisti delle ventesima edizione di Amici 20, tremendamente somigliante ad Ultimo nelle battute iniziali del programma ha trovato una sua direzione, riassunta in “0 passi“, brano contenuto nell’EP “Il cielo contromano“, pubblicato venerdì 14 maggio 2021.

Una direzione ancora certamente non chiara, come normale che sia. Perché distaccarsi da un modello, specialmente quando si è molto giovani, può risultare molto complicato, in alcuni complicatissimo. Per questo motivo, come testimonia anche il singolo in questione, si è deciso per Deddy una virata su un sound specifico: l’elettropop senza pretese, lontano anni luce dalle ballate piano e voce che avevano contraddistinto le performance del nostro nello scorso autunno.

Ma c’è un problema, molto grande in realtà: la nuova veste pensata per l’artista è qualcosa di fortemente anacronistico. La musica pop italiana, anche quella più marcatamente radiofonica, è cambiata tantissimo, anche nel giro di poco Per questo motivo “0 passi” sembra un pezzo molto vecchio, di almeno cinque-sei anni fa. A peggiorare il tutto un testo non particolarmente funzionale, steso ad hoc per fare impazzire le teenager ma, di fatto, molto debole

Una problematica importante, soprattutto se attribuita a un musicista che, seppur certamente con una buona dose di talento, deve ancora fare i conti con una personalità tutta da costruire. Proseguendo con questo tipo di approccio infatti l’effetto tritacarne potrebbe palesarsi prima del previsto. Eppure il ragazzo merita, non per nulla Vivo Concerti, non certo l’ultima arrivata delle agenzie di booking, ha investito in lui, facendolo entrare nel suo roster. Salvate il soldato Deddy.

VOTO: 5/10

AGGETTIVO: ANACRONISTICO

ARTISTA: DEDDY

SINGOLO: 0 PASSI

ANNO: 2021

ETICHETTA: WARNER MUSIC ITALY

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Perché “Immigrato” di Checco Zalone ha beffato la Pausini?

Rubrica, DISCOTECHÈ. “La piramide” di Luca Madonia