Una cerimonia storica e all’insegna del Girl Power la 63esima edizione dei Grammy Awards, gli Oscar della musica. Beyoncé rompe il recordo di Alison Krauss e diventa la donna più premiata della storia con 28 Grammy. Billie Eilish vince il premio Disco dell’Anno con “Everything I Wanted”, e Meghan Thee Stallion diventa la prima donna a vincere il Grammy per la Miglior Canzone Rap con “Savage”, vinto assieme a Beyoncé. Lady Gaga e Ariana Grande hanno vinto il premio come Miglior Prestazione in Duo/Gruppo per “Rain on Me”.

Taylor Swift con “folklore” vince il premio Album dell’Anno, il terzo Grammy vinto nella categoria dalla cantautrice, diventando così la prima donna a farlo ed eguagliando il record di Frank Sinatra, Stevie Wonder e Paul Simon.

H.E.R con “I Can’t Breathe” ha vinto il Grammy come Brano dell’Anno. L’artista ha voluto ricordare nel suo discorso George Floyd, l’uomo ucciso dalla polizia per via del razzismo la cui morte ha scatenato una serie di proteste del movimeno “Black Lives Matter” negli Stati Uniti.

BEYONCÉ, LA DONNA PIÙ PREMIATA AI GRAMMY DI SEMPRE

Come dicevamo prima, Beyoncé con i 4 premi vinti questa notte diventa la donna più premiata della storia dei Grammy. Ha trionfato nella categoria Miglior Canzone Rap e Miglior Prestazione Rap con il brano “Savage”, assieme alla rapper Megan Thee Stallion; un Grammy come Miglior Performance R&B con il brano “BLACK PARADE” e il quarto per Miglior Video Musicale con “BROWN SKIN GIRL”. Per ques’ultimo premio ha vinto anche la figlia Blue Ivy, diventando così la seconda vincitrice più giovane di sempre di un Grammy.

MEGHAN THEE STALLION, PRIMA DONNA A VINCERE PER MIGLIOR BRANO RAP

A proposito di Meghan Thee Stallion, anche lei ha ottenuto un grandioso primato: è la prima donna a vincere nella categoria Miglior Rap Canzone. In questi anni il rap femminile si sta  molto affermando anche alla Recording Academy; lo abbiamo visto l’anno scorso con la vittoria di Cardi B per “Miglior Album Rap”. Inoltre Meghan ha vinto anche il Grammy per Miglior Artista Emergente.

LE PERFORMANCE DEI GRAMMY 2021

Ad aprire lo show è stato Harry Styles, ex-frontman degli One Direction. L’artista britannico si è esibito con “Watermelon Sugar”. Il brano gli ha permesso di vincere il suo primo Grammy in assoluto come Best Pop Solo Performance. Alla sua vittoria Taylor Swift è stata la prima ad applaudirlo e mostrare orgoglio da fan del cantante.

Meghan Thee Stallion ha dominato la serata non solo per le vittorie, ma anche per la strepitosa performance di “WAP” e “Up” con la rapper Cardi B. Essendo uscita nel bel mezzo della pandemia, non ci siamo mai goduti una performance live e questa è stata la prima. Ovviamente, non potevano non fare le cose in grande e sul palco era presente una gigantesca scarpa col tacco e un grosso lettone. Non possiamo fare altro che adorare!

Poteva mancare Dua Lipa? Ovviamente no! La popstar britannica continua ad affermarsi come star internazionale e ci ha regalato un medley di “Levitating” con il rapper DaBady e “Don’t Start Now”. Un’esibizione pazzesca, curata in tutto e per tutto: dalla scenografia, ai costumi, alle coreografie. Inoltre Dua ha vinto il premio come Miglior Album Pop per “Future Nostalgia”.

Anche i BTS, la band sudcoreana di maggior successo negli Stati Uniti, hanno voluto prendere parte alla cerimonia. Nonostante in Sud Corea non è permesso transitare verso gli USA, la band non ha sprecato occasione e per la loro esibizione di “Dynamite” hanno voluto ricreare in casa lo stesso palco dello Staples Center.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse


Raoul Casadei, non ci sarà il funerale. La figlia: “Lo saluteremo con una festa allegra e un bicchiere di sangiovese”

Il mio ricordo di Raoul Casadei, il più rock di tutti