Oggi, 6 novembre, celebriamo due immense voci, tra le più belle e straordinarie del panorama musicale mondiale: quella di Mango a 66 anni dalla nascita e quella di Conchita Wurst nel giorno del suo 32° compleanno.

MANGO

Pino Mango (vero nome Giuseppe), nasce a Lagonegro in Basilicata nel 1954, ha esordito grazie a Renato Zero e Franco Migliacci, attirando fin da subito l’attenzione di molti grazie ad una vocalità molto rara e ad una modalità di scrittura innovativa. Ha scritto per Patty Pravo(“Sentirti”, “Per amarti d’amore”), Mietta (“Fare l’amore” e l’album “Per esempio… per amore“), Loretta Goggi (“Io nascerò“, “C’è poesia“), Andrea Bocelli (“L’attesa“), Loredana Bertè (“Re” e “Fotografando“), Mia Martini (“Se mi sfiori“) e per la band bolognese Zois (“Stella contraria“), costruendosi un marchio di fabbrica molto riconoscibile e davvero autentico,  fatto di voci e suoni che si uniscono in un tutt’uno.

 

PLAYLIST | MANGO 66

Nella playlist MANGO 66 troviamo i suo capolavori (“Bella d’estate”, “Lei verrà”, “Oro”, “La rondine”, “Mediterraneo”, “Ti porto in Africa”) alcuni in versione live, poi le cover di “Quando” di Pino Daniele, “Verso il terzo millennio” di Giorgio Gaber, “L’immenso” di Amedeo Minghi, “Scrivimi” di Nino Buonocore, “Volver” di Carlos Gardel  e le tradizionali “I te vurria vasà” e “No potho reposare” insieme a brani suoi interpretati da altri (Michele Zarrillo, Mina, Tiziano Ferro) e, infine, qualche collaborazione: Lucio Dalla, Franco Battiato, Zenima e due chicche cantante insieme alla bellissima voce della moglie Laura Valente.

CONCHITA WURST

Thomas Neuwirth, nato a Gmunden in Austria nel 1988, ha esordito partecipando al talent televisivo austriaco “Starmania” arrivando secondo, grazie a quell’esperienza entra nel quartetto pop Jetzt Anders!, si susseguono reality e cover importanti, ma la grande fama arriva con il suo alter ego femminile ovvero Conchita Wurst, personaggio con il quale si presenta all’Eurovision Song Contest nel 2014 a Copenaghen, in Danimarca, vincendo con il brano “Rise Like a Phoenix” grazie alla sua voce celestiale.

PLAYLIST | WURST 32

Nella playlist WURST 32 i brani più noti, qualche inedita sperimentazione tra pop e urban e cover di eterni evergreen (“The sound of music”, “All by myself”, “I’ll be there”). Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Decreto Ristori, Conte : “In due settimane arriveranno i bonifici sui conti correnti”

Maxi-multe e arresto fino a 18 mesi, ecco cosa e quanto rischia in Italia chi trasgredirà alle regole