Una canzone per ricordare, proprio nel giorno in cui ricorre il ventottesimo anniversario della strage di Capaci, la figura di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino – vittima a sua volta di un attentato il 19 luglio di quello stesso 1992 – e tutte le vittime della lotta alla mafia: è questo lo spirito che ha animato Roy Paci e un collettivo di musicisti siciliani nel comporre “Siamo Capaci“.

Il titolo è allo stesso tempo un riferimento al luogo dove il giudice Falcone trovò la morte assieme alle moglie e agli uomini della scorta, ma anche e soprattutto un grido di ribellione di una terra, la Sicilia, che lotta per uscire dal buio dell’illegalità.

Tanti sono gli artisti che, riuniti sotto la sigla C.I.A.T.U. (Collettivo Indipendente Artisti della Trinacria Uniti), hanno prestato voce e volto al progetto voluto dalle Istituzioni e affidato a Roy Paci. Fra questi, Frankie Hi-Nrg, Davide Shorty, La Rappresentante di Lista, Mario Biondi, Patrizia Laquidara e tantissimi altri. Lo stesso trombettista palermitano ha scritto il testo a quattro mani con Giuseppe Anastasi.

Tutti i proventi derivanti dalla commercializzazione del brano, inoltre, saranno devoluti in beneficenza. A beneficiarne, saranno la scuola “Sandro Pertini” del quartiere Sperone a Palermo, recentemente distrutta da un attacco vandalico assieme ad altre scuole dei quartieri a rischio del capoluogo siciliano. Una parte dei soldi raccolti andrà inoltre a sostegno di progetti educativi sparsi per la regione Sicilia portati avanti con l’aiuto dell’associazione “Libera”.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nosta PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse


Sara Loreni, “Neve a maggio” segna il ritorno sulle scene dell’artista parmigiana

Eurovision Song Contest: per Diodato primo posto e disco di platino in Italia, i Little Big spopolano su Youtube