Ecco JazZONE week parade con 5 proposte tratte da 5 album jazz usciti negli ultimi mesi che meritano attenzione. Un’occasione imperdibile per scoprire nuovi artisti e nuove produzioni dal tocco raffinato. 

Questa settimana il cantautore Elvis Costello, Caity Gyorgy con il suo quartetto, il batterista e sperimentatore Kassa Overall insieme al pianista Sullivan Fortner, la band pugliese Marchio Bossa e la mitica Sun Ra Arkestra.

Elvis Costello – The last confession of Vivian Whip (Hey Clockface)

Elvis Costello ha registrato il nuovo album “Hey Clockface” a Helsinki, Parigi e New York, poi mixato da Sebastian Krys a Los Angeles. “The Last Confession of Vivian Whip” è una ballata cruda e malinconica, che Costello ha scritto insieme al compositore Steve Nieve e alla moglie Muriel Teodori.

Caity Gyorgy Quartet – Bye Bye Blackbird (Bye Bye Blackbird)

Bye Bye Blackbird” è una canzone pubblicata nel 1926 da Jerome H. Remick scritta dal compositore americano Ray Henderson e dal paroliere Mort Dixon. È considerato uno standard popolare ed è stato registrato per la prima volta dalla Sam Lanin’s Dance Orchestra nel marzo del 1926. Caity Gyorgy la ripropone, in una veste delicata, giocosa e minimale con il suo quartetto composto da Thomas Hainbuch al contrabbasso, Jacob Wutzke alla batteria e Jocelyn Gould alla chitarra.

Kassa Overall feat. Sullivan Fortner – Darkness in Mind (I think I’m good)

I Think I’m Good” è un album articolato, composto di jazz, hip hop, spoken word, trap, elettronica e musica classica. Ed è proprio dal mondo classico che Kassa Overall prende  il “Preludio n. 4” di Chopin e lo affida alle sapienti mani del pianista Sullivan Fortner per ri-comporre il brano “Darkness in Mind”. Musica del futuro che attinge dal passato per essere realmente originale e dare speranza alla musica.

Marchio Bossa – Persuasa (Persuasa)

Persuasa” è il nuovo album dei Marchio Bossa, l’ottavo del gruppo pugliese. Riprende le atmosfere e le sonorità della tradizione brasiliana, con la bossanova come protagonista assoluta, (richiamata anche nel nome della band) e lo spirito rivolto al fermento che negli anni ’60/’70 ha portato alla nascita del Tropicalismo. Il brano omonimo, scritto per la parte letteraria da Maria Enrica Lotesoriere e per la parte musicale da Pierluigi Lombardo e Giuseppe Lombardo, è una romantica promessa che, con il suo ritmo allegro e malinconico allo stesso tempo e la grazia vocale dell’interprete, rimanda inevitabilmente al disco cult “La voglia la pazzia l’incoscienza l’allegria” di Ornella Vanoni, Vinicius de Moraes e Toquinho del 1976. I membri dei Marchio Bossa sono Maria Enrica Lotesoriere (Voce), Francesca Leone (Voce), Pippo Lombardo (Tastiere), Alex Milella (Chitarra), Guido Di Leone (Chitarra), Aldo Di Caterino (Flauto), Beppe Sequestro (Basso), Fabio Delle Foglie (Batteria).

Sun Ra Arkestra – Sea of darkness/Darkness (Swirling)

Confezionato nella primavera del 2018 a Philadelphia, il nuovo album “Swirling” della Sun Ra Arkestra contiene il terzo singolo pubblicato, intitolato “Sea of ​​Darkness / Darkness”. Un titolo riesumato da Marshall Allen dagli archivi del maestro Sun Ra e registrato per la prima volta in studio dal suo leggendario gruppo. “Sea of ​​Darkness / Darkness” è un brano duplice, composto da due parti quasi in contrapposizione: la prima assume la forma di un blues ancestrale, la seconda parte di puro jazz, sfrenato e totalmente libero che si muove in territori assai “oscuri”.

Artisti con un passato importante che continuano la loro carriera nel segno della sperimentazione insieme ad proposte poco conosciute che merita la giusta attenzione. Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS


Conte ha deciso, chiude le Regioni con troppi casi di Covid: “Cittadini arrabbiati ma siamo costretti a intervenire, la situazione è in peggioramento”

Coronavirus, bollettino di oggi 2 novembre