La cantautrice Roberta Giallo omaggia i suoi fan con la pubblicazione su tutte le piattaforme digitali di un progetto discografico sui generis. Il 21 Giugno è uscito esclusivamente in formato digitale il suo album di cover dedicato ai cantautori che più hanno influenzato la cantautrice di Senigallia, adottiva Bolognese.

La pubblicazione segue un tour nazionale, che ha visto la cantautrice impegnata in numerosi spettacoli dal vivo nei più prestigiosi teatri italiani, ed in un tour internazionale con diverse tappe, tra cui Hong Kong, Istanbul, Los Angeles, Mosca, Singapore, Montecarlo.

A seguito della quarantena del Coronavirus sono state interrotte tutte le attività live programmate, compreso l’omaggio a Lucio Dalla che l’avrebbe vista al fianco del giornalista di Repubblica Ernesto Assante.

In un periodo inedito della storia umana e musicale Roberta ha quindi scelto di realizzare una raccolta di 9 tracce audio, registrate volutamente in presa diretta con il cellullare, secondo lei un “mezzo tecnologico che caratterizza l’epoca contemporanea“.

TRACKLIST

La raccolta è composta dalle seguenti tracce:

Luigi Tenco – Mi sono innamorato di te
Fabrizio De Andrè – La canzone dell’amore perduto
Lucio Dalla – Le rondini
Lucio Dalla – Anidride solforosa
Fabrizio De Andre – Hotel Supramonte
Lucio Dalla – Piazza Grande
Luigi Tenco – Vedrai Vedrai
Fabrizio De Andrè – Un blasfemo (dietro ogni blasfemo c’è un giardino incantato)
Lucio Dalla – Felicità

LE SUE ISPIRAZIONI, L’INCONTRO CON DALLA, L’OMAGGIO A TENCO E DE ANDRÈ

Roberta ha più volte sottolineato l’importanza dell’incontro con Lucio Dalla, nel suo percorso artistico, con cui ha lavorato a diversi progetti. Il cantautore bolognese infatti si è occupato insieme a Mauro Malavasi della produzione discografica del suo primo album “L’oscurità di Guillaume”, il quale è stato premiato come migliore album del 2017 dal sito online All Music Italia.

Inoltre Roberta ha omaggiato i cantautori Luigi Tenco e Fabrizio De Andrè, tra i più noti ed apprezzati cantautori della scena ligure, terra che ha avuto l’onore di ospitarla e premierla diverse volte. Tra i numerosi premi che ha vinto, ricordiamo il Premio Bindi 2017 per la Canzone D’Autore.

A proposito di questo suo nuovo progetto digitale, la cantante e cantautrice bolognese ha dichiarato: “Questa è un’opera concettuale, la mia sentita testimonianza di un momento inedito, che ha visto e vede tuttora gli artisti muoversi tra grandi incertezze e insormontabili difficoltà”.

Inoltre ha spiegato come si è creata la sua ultima opera: “Ho registrato “Vicina Vicina” come fosse un live in presa diretta e senza pubblico, tenuto nella mia stanza vuota, in una notte insonne in cui voi non c’eravate e mi mancavate, così come mi mancava la “Vita“, che condivide con la parola “Vicinanza” le prime due lettere”.

Con questo album Giallo ha voluto anche denunciare il Paese che ha poca considerazione per l’Arte e gli artisti, e un mondo in cui sembra che il Bello non sia più il nutrimento necessario per lo spirito degli esseri umani.

“Vicina Vicina” è disponibile oggi su tutte le piattaforme digitali: Spotify, Apple Music, Amazon Music, YouTube Music. Inoltre, sul suo sito ufficiale e sulle sue pagine Facebook, Twitter e Instagram potete seguire tutti i suoi aggiornamenti.

https://www.instagram.com/p/CBsWHtaqpf7/

Scopri il cast e le sfide del CONTEST SUPER TORMENTONE

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS


Rolling Stones a Trump: “Non usare le nostre canzoni!”

Certificazioni FIMI, settimana 26 del 2020: disco d’oro per “Magmamemoria” di Levante e “16 marzo” di Achille Lauro