“Daydreaming” è il singolo che anticipa “Concrete”, l’album del debutto del cantautore salentino Matteo De Benidittis, in arte One Year Before

Un viaggio parallelo tra sogno e realtà che porta inevitabilmente a prendere coscienza delle sfumature delle nostre emozioni, uno scontro tra razionalità e immaginazione. È lo scenario che si apre in “Daydreaming”, il secondo singolo di One Year Before, uscito per Amor Fati Dischi e Believe Digital venerdì 2 aprile su tutte le piattaforme digitali e disponibile anche in formato videoclip con la partecipazione dell’attrice Valentina Piccolo.

Dopo “Concrete”, primo brano estratto dall’omonimo album di esordio in uscita a settembre, il cantautore salentino Matteo De Benedittis torna con un lavoro caratterizzato da sonorità eteree e ricerca introspettiva.

“Daydreaming” cerca la via attraverso la quale due o più realtà che governano l’animo umano non entrino in contrasto ma viaggino parallele. Riconoscere queste diverse sfaccettature e fare in modo che possano coesistere nella stessa persona è il leitmotiv del brano.

DICHIARAZIONI

«Ognuno di noi, nel senso più freudiano possibile, è governato da più morali, sentimenti, emozioni, decisioni circa quello che è giusto o sbagliato e non solo io probabilmente ancora non sono in grado di distinguere in quale di queste si nasconda la verità, ma probabilmente la musica è il punto di incontro di questi due mondi».

VIDEO

BIOGRAFIA

One Year Before è il progetto solista di Matteo De Benedittis, polistrumentista proveniente dalla provincia di Lecce che, dopo le innumerevoli esperienze in studio (su tutti Willie Peyote, Roy Paci, Inude e Blumosso) e sui palchi (Le Orme, Heineken Jammin’ Festival, Mondiali di Calcio 2006) ha deciso di convogliare tutte le personali idee musicali nel progetto One Year Before e in un disco dal titolo “Concrete”.

TESTO

We fell down

For so long in our daydreaming

Near and far

Chasing out some sparks and gleamings

Would you try to catch the meaning

Shame on me

Lay with me

Can you hear my heart beating

Would you try to drive the feeling

I do wish I hadn’t cried so much

A thousand times we’ve lost the touch

What are we comin’ to

But we just keep on crawling

Set on drugs

Feeling like my mind was healing

Would you try to save the leaving

You felt my tongue

And dug my thoughts

You weaken all my good days

TRADUZIONE

Siamo caduti

Per così tanto tempo nei nostri sogni ad occhi aperti

Vicino e lontano

A caccia di scintille e bagliori

Proveresti a coglierne il significato

Mi vergogno

Stenditi con me

Riesci a sentire il mio cuore battere?

Proveresti a guidare la sensazione

Vorrei non aver pianto così tanto

Mille volte abbiamo perso il contatto

A cosa stiamo arrivando

Ma continuiamo a gattonare

Pronto a droghe

Mi sento come se la mia mente stesse guarendo

Proveresti a salvare la partenza

Hai sentito la mia lingua

E ha scavato i miei pensieri

Tu indebolisci tutti i miei bei giorni

CREDITI

Scritto e prodotto da: Matteo De Benedittis

Mix: Peppe Petrelli

Mastering: Andrea Valfré

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ONE_YEAR_BEFORE (@one_year_before)

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Blumosso, il cantautore morso dal sole del Sud Salento. Fuori “Nordest”, il primo di tre nuovi singoli

RADIO DATE del 30 aprile. Coma_Cose, Giordana Angi e Loredana Bertè, Billie Eilish, Anna Tatangelo, Wrabel