Da venerdì 25 ottobre è in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali di musica il nuovo singolo di Francesco Renga in duetto con Ermal Meta, dal titolo “Normale”.

“Che male c’è ad essere normale?”, si chiede Francesco insieme all’amico e collega Ermal. Il brano, infatti, è un inno alla normalità e alla capacità di rendere speciali e in qualche modo straordinarie anche le cose più semplici della nostra vita quotidiana.

Francesco Renga racconta “Normale” feat. Ermal Meta

“Questa estate sono andato a trovare un amico, un artista, nello studio nel quale avevamo scritto alcune delle più belle e fortunate canzoni del mio repertorio – racconta Francesco Renga – Per Ermal la vita professionale e artistica negli ultimi anni è stata stravolta da un meritato successo… di questo si stava parlando; di quanto i nostri percorsi, sia di vita che artistici, in fondo si somigliassero tanto. Tutti e due figli di una lunga gavetta, noi due a guadagnarsi giorno per giorno ogni briciola di quanto la vita ci stava offrendo, con passione, sudore e sacrifici. Ad un certo punto Ermal mi fa ascoltare una canzone che parla di quella normalità di cui tutti e due ci sentiamo parte, quella normalità che ci rende fieri e consapevoli della fortuna che abbiamo. Quella normalità che entrambi proteggiamo e cerchiamo di non perdere mai. Quella normalità che oggi sembra quasi un difetto, in un mondo in cui tutti sognano di essere qualcosa di più, senza accorgersi probabilmente che la felicità il più delle volte ce l’abbiamo a portata di mano. Ci abbiamo lavorato insieme un po’, quasi per scherzo, poi quella normalità abbiamo deciso di cantarla”.

Normale, canzone inserita a sorpresa anche nella versione digitale de L’Altra Metà (Sony Music, 2019), ottavo disco in studio del cantautore udinese, è accompagnato anche da un videoclip ufficiale, pubblicato nello stesso giorno del lancio del singolo. La clip, diretta da Duilio Scalici, enfatizza e racconta l’importanza e la bellezza della “normalità” attraverso i gioiosi volti di gente comune alle prese con la la vita di tutti i giorni: dal cantante alla barista, dall’operaio al negoziante; dalla ragazza “alternativa” a quella più acqua e sapone, passando per la ragazzetta di origini straniere in palestra fino al ragazzo seduto dal barbiere.

Testo “Normale” – Francesco Renga feat. Ermal Meta

Che male c’è
ad essere normale
avere una casa dei figli un lavoro
ed una moglie da amare
magari non è
la vita che volevi fare
ma è la tua ed è proprio per questo
che devi renderla speciale
renderla speciale

Chiudi gli occhi e immagina
di essere nuvola
di essere una pagina bianca
scrivi adesso la tua storia

Che male c’è
a provare confusione
se la cultura è soltanto un bisbiglio
è la rete fede nazionale
dimmi com’è
cos’è che posso fare
per farti capire che i veri eroi non sanno volare

Chiudi gli occhi e immagina
di essere nuvola
senza pioggia ed elettricità
di essere una pagina bianca
scrivi adesso la tua storia
scrivi adesso la tua storia

E scoprire che il giorno migliore
è proprio quello che domani arriverà
sai la vita non si può insegnare
il sole nasce quando arriva l’alba

Chi non sa che esistono
arcobaleni senza pioggia
scrivi la tua storia
arcobaleni senza pioggia
scrivi la tua storia
arcobaleni senza pioggia

Che male c’è ad essere normale

https://www.instagram.com/p/B37ZiIrIgdG/

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


LIVE Tale e Quale Show 2019 in DIRETTA: stasera la semifinale del torneo dei campioni. Ospite Nino Frassica

Musica Italiana, INTERVISTA. Claudia Cantisani: “Non c’è genere più contaminato del jazz e del folk”