Undici duetti inediti per un ritorno di coppia del tutto inaspettato. Mina e Fossati usciranno il prossimo 22 novembre con un album targato Sony Music che vedrà assieme una coppia di voci che nei decenni si è sempre sfiorata senza mai prendersi davvero.

Il cantautore genovese, due carriere in una sola vita artistica, una passata a cantare i suoi brani, l’altra a prestare parole per le più belle voci femminili della musica italiana, non aveva mai scritto per Mina. L’aveva pensata, quando compose “E non finisce mica il cielo” poi portata a Sanremo dall’indimenticata e indimenticabile Mia Martini, ma il matrimonio non si fece.

Per recuperare il tempo perso, Fossati ora ha scritto e composto 11 brani che faranno parte di un album sulla cui copertina compaiono su sfondo bianco latte i due profili, e in alto a sinistra l’essenziale minuscolo “mina fossati“. “Nessun musicista sano di mente direbbe di no a Mina”, si è arreso al corteggiamento Ivano Fossati, scansando però ogni altro sospetto di ritorno alla scena dopo l’addio nel 2011. “Dopo otto anni la mia decisione non cambia. Non torno a far dischi né concerti”, ha detto tranchant.

Mina, dal canto suo, Fossati lo omaggiato in carriera con alcune straordinarie cover, ma per trovare l’unica traccia di duetto bisogna spingersi al 1992, “Notturno delle tre” il brano, inserito prima nell’album del cantautore genovese “Lindbergh – Lettere da sopra la pioggia“, poi nel 2002 riproposto nell’album di Mina “Veleno“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo


Musica Italiana, Concerti. Antonello Venditti non lascia, anzi raddoppia! Roma e Milano, poi Londra

Musica Italiana, News. I Marea ripubblicano “Paradise”, l’album del decennale con Javier Girotto