Maky Ferrari torna a farsi ammirare con il suo quarto singolo: Haters”. Un brano elettro-pop che tratta un tema importante: il bullismo. La cantante salentina ha messo in musica un’esperienza che l’ha segnata molto e che continua ad essere presa sottogamba. 

Scritto per tutte quelle giovani donne che si trovano o si sono trovate nella stessa situazione dell’artista, “Haters” è il sassolino nella scarpa che Maky non vedeva l’ora di togliersi. Racconta se stessa e l’esperienza che ha vissuto e, nonostante il dolore e le difficoltà, ha creato un inno all’amore. “Ho una rabbia che giuro ti abbraccerei, si hai capito bene: l’odio non mi appartiene”, questo il ritornello con cui Maky esprime ciò che sente. Altrettanto d’impatto è il continuo “Spari lettere su un bersaglio immobile che non può reagire, che gusto c’è alla fine?”.

La cantante tratta questo tema con estrema delicatezza. La rabbia che prova si è quasi trasformata in compassione verso queste persone che si sentono importanti solo sminuendo gli altri. Il brano, dal sound leggero e pieno di energia, pesca dal pop moderno e dall’elettronica anni ’80. Il risultato è un nuovo pop che, shakerando ritmo e riflessione, rispedisce l’odio al mittente.

DICHIARAZIONI

Vorrei che attraverso questa canzone altre bambine, ragazze, donne imparino a fregarsene ed essere forti e determinate come lo sono io adesso.
Troppe volte ci limitiamo e ci preoccupiamo di ciò che gli altri pensano e dicono di noi. Il cyberbullismo, il bodyshaming, il cat calling sono tutti fenomeni che stanno facendo grossi danni all’autostima soprattutto delle più giovani.
Spesso addirittura cambiamo il nostro aspetto fisico sui social, ci trasformiamo per assomigliare all’idea che gli altri hanno di noi, senza capire che noi siamo l’unica persona alla quale dare importanza!
Ma se poseremo la testa sul cuscino e non avremo rimorsi o rimpianti o se potremo guardarci negli occhi allo specchio o camminare in giro a testa alta, allora avremo vinto.

VIDEO

SINGOLO

“Haters”, pubblicato come singolo per l’etichetta Il Suono del Successo Music Production è fruibile su tutte le piattaforme digitali, streaming e download, dal 4 maggio 2021. 

BIOGRAFIA

Maria Chiara Ferrari, in arte Maky Ferrari, nasce a San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi, il 10 gennaio 1988. Già da piccolissima mostra interesse verso la musica. A soli 5 anni inizia a studiare pianoforte classico e danza classica-hip hop-jazz. Scopre le sue potenzialità canore cantando nel coro parrocchiale, dove il papà suona l’organo. E’ proprio lui, Carmelino Ferrari, che le fa muovere i primi passi da cantante dandole modo di esibirsi con lui nei locali.

Una volta diplomata, nel 2007, la sua carriera musicale prende il via. Sono diverse le esibizioni e le collaborazioni che l’artista porta avanti dal 2008 a oggi. Un dettaglio importante è che dopo il diploma, Maky non ha mai smesso di studiare e crescere dal punto di vista musicale. Dal 2008 al 2011 frequenta il triennio sperimentale in canto jazz, solfeggio e pianoforte complementare al Conservatorio G. Paisiello di Taranto studiando con il maestro e musicista Mario Rosini. Nel 2016 si laurea in canto Jazz presso il Conservatorio Tito Schipa di Lecce con la votazione 110 e lode.

Nel 2008 inizia la sua avventura nella musica. I suoi primi ingaggi sono come corista per diverse Orchestre; queste esperienze le permettono di esibirsi in diversi programmi RAI come Premio Barocco, Oscar Tv-Premio Regia Televisiva e tanti altri. In occasione del Premio Mia Martini 2009, riceve il Premio Speciale “Presenza Scenica” con il brano “La mia inquietudine”. Nello stesso anno partecipa alla trasmissione televisiva I Raccomandati esibendosi con Aleandro Baldi e Francesca Alotta. Nel 2010 è semifinalista al Festival di Castrocaro. Apre come solista le edizioni del 2013 e 2014 del Premio Barocco.

Maky nella sua carriera ha collaborato  con artisti del calibro di Giovanni Imparato, Après La Classe, Roy Paci, Franco Simone, Jean Michel Byron, Aida Cooper, Ricky Portera, Iskra Menarini, Nello Daniele e Audio2. L’artista ha la fortuna di collaborare anche con Al Bano come corista per alcuni suoi album, tra cui quello con l’artista greco Giannis Ploutarxos.

Maky non è solo una strepitosa cantante, corista ed organizzatrice di eventi locali, ma anche un’insegnante di musica. Nel 2019 decide di rimescolare le carte e pubblica i suoi primi singoli da solista: “Ossessione” (prod Dj Dose Funk e Puni) e “Il passo giusto” (prod Dj Dose Funk). Nel 2020 pubblica il brano “Latte e biscotti”, prodotto da Diego Calvetti (Musica è Recording) e nel 2021 il nuovo singolo “Haters” (Il Suono del Successo) di cui è coautrice.

TESTO

Nemmeno mi conosci

sotto le foto insulti

Dietro a profili falsi

È inutile che parli

Talmente easy io

che un po’ mi spiace e mi fai pena

di me cos’è che non sopporti

qual è il tuo problema?!

 

I miei tacchi

I miei trucchi

I miei fatti

Il fatto che ora

Mi rimbalzi

Mangio sushi

Tu i miei avanzi

I miei rifiuti alle tue avances

Ho già più haters di una star

 

Dovrei difendermi

ma non riesci a offendermi

 

Sai

ho una rabbia che

giuro ti abbraccerei

sì hai capito bene

l’odio non mi appartiene

spari lettere

su un bersaglio immobile

che non può reagire

che gusto c’è alla fine

 

Mi attacchi, ma alle spalle

Perché sto troppo avanti!

Ferrari rosa faccio strada

a colpi di abbaglianti

Sono cambiata

un tempo forse ne avrei fatto drammi

mi dico: “Maky lascia e passa

hai cose più importanti”!

 

Io mi piego

e non mi spezzo

allo specchio

finalmente ora mi apprezzo

Calendario

Super sexy

Sono il mese che detesti

Mi tieni chiusa nei cassetti

 

No, no, no, no

No, no, no, no

No, no, no, no, no, no

No, no, no, no, no, no, no, no

 

Dovrei difendermi

Ma non riesci a offendermi

 

Sai

ho una rabbia che

giuro ti abbraccerei

sì hai capito bene

l’odio non mi appartiene

spari lettere

su un bersaglio immobile che non può reagire

che gusto c’è alla fine

 

Ho una rabbia che

na na na na na

Spari lettere

na na na na na

ho una rabbia che

giuro ti abbraccerei

Spari lettere su un bersaglio immobile

 

Sai

ho una rabbia che

giuro ti abbraccerei

sì hai capito bene

l’odio non mi appartiene

spari lettere

su un bersaglio immobile che non può reagire

che gusto c’è alla fine

 

Sai

ho una rabbia che

giuro ti abbraccerei

sì hai capito bene

l’odio non mi appartiene

spari lettere

su un bersaglio immobile che non può reagire

che gusto c’è alla fine

CREDITI

Compositori: Maky Ferrari – Lorenzo Gioacchin – Francesca Speciale

Autori: Maky Ferrari – Lorenzo Gioacchin

Artistic Director : Matteo Tateo

Music Production: Olsi Arapi & Matteo Tateo

Mix & Master: p21 Studio

Studio Recording Vocal Voice: ISDS Music Production

2021 Il Suono Del Successo Music Production Pop

 

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 


Rubrica, TalentONE. Andrea Innesto, Le Endrigo, Bianca, Andrea Dessì, Francesco Maria Gallo

OA PLUS ITALIAN CHART (WEEK 22/2021): podio tutto al femminile con Lucia Manca, Levante e Rachele Andrioli