“Sconosciuti che conoscono l’amore” è il nuovo album di Junior V, da venerdì 5 febbraio in tutte le piattaforme digitali (A1) e cd (Audioglobe) pubblicato da Django Dischi.

“Sconosciuti che conoscono l’amore” è il nuovo album di Junior V che abbandona il Reggae per abbracciare il Pop d’Autore e il Dream Folk

Abbandonato completamente il retaggio reggae che aveva contraddistinto la prima fase della sua carriera, Junior V si presenta con una rinnovata dimensione artistica che mette in risalto la maturità raggiunta. Una lenta e constante evoluzione che abbraccia l’artista in tutti gli aspetti della sua produzione, dalla musica ai testi, dall’immagine agli aspetti grafici.

Il disco e la collaborazione con Christian Wright

Per questo “Sconosciuti che conoscono l’amore” appare quasi come un album di debutto, anche se è il terzo della carriera del giovane musicista pugliese classe ’98. Nelle dieci tracce che compongo il nuovo lavoro, Vincenzo, questo il nome di Junior V, coniuga un Pop D’Autore, spontaneo e personale, con un Dream Folk “all’italiana”, ma senza cadere nella tentazione di arrangiamenti easy listening. Ballad frizzanti sono sospese tra chitarre acustiche, arpeggi di pianoforte e linee melodiche che uniscono un cantautorato contemporaneo a un folk rock internazionale. Un risultato che vede sicuramente complice la mano esperta del sound engineer Christian Wright (Ed Sheeran, Franz Ferdinand, Blur, Radiohead), che ha masterizzato tutto il disco nei leggendari Abbey Road Studios di Londra

“Il sound di questo album è il risultato di un preciso lavoro fatto di microfoni vintage, accordature aperte e lunghi riverberi, mentre le voci sono armonizzate proprio come il pop folk australiano” – Spiega il cantante.

L’evoluzione artistica di Junior V passa anche dalla scelta linguistica. Nel suo nuovo percorso, infatti, ha abbandonato completamente l’inglese per abbracciare orgogliosamente la sua lingua madre. Una scelta, questa, che vuole sottolineare da un lato l’indipendenza dal mainstream anglofono e dall’altra la necessità di esprimersi al meglio con i colori e i “suoni” dell’italiano.

Junior V: “Nelle canzoni del nuovo album ho raccolto momenti di sconforto”

Nel nuovo lavoro discografico è vivida la necessità di mettere in musica e parole l’amore e i sentimenti che ruotano attorno ad una relazione sentimentale: “Ho cercato di raccogliere i momenti di sconforto e raccontarli in queste canzoni, affondando nei ricordi belli e malinconici allo stesso tempo” – racconta.

LEGGI ANCHE: Mar: dopo l’esperienza ad X Factor 2020 e il successo “virale” del primo singolo torna con “I mostri non esistono”

Il videoclip con la regia di Federico Maccabelli e le illustrazioni di Roby il Pettirosso

L’album è accompagnato dal videoclip della titletrack, che assieme ai precedenti singoli “Odore d’incenso” e “Quando te ne vai” costituiscono una trilogia. Tutti e tre i video, infatti, sono stati realizzati utilizzando le tavole inedite dell’illustratore Roby il Pettirosso (Che ha realizzato anche le copertine di album e singoli estratti). Con la regia di Federico Maccabelli ne è nata una delicata striscia animata fuori dallo spazio e dal tempo, dove animali, oggetti e figure umane si muovono in spazi quasi onirici raccontando la narrazione del testo e il ritmo della canzone.


Clicca qui per seguire Juary Santini su Twitter

Qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


“Ritorno” di Paolo Baldoni e Luca Bonaffini 40 anni dopo

San Valentino 2021: una playlist sull’amore