La speranza per un nuovo Mondo e un pronto ritorno alla normalità alla fine di una situazione che di normale ha purtroppo ben poco. Davide Shorty, che si è fatto conoscere al grande pubblico grazie alla partecipazione all’edizione 2015 di X Factor, si riallaccia alla strettissima attualità per il suo nuovo singolo pubblicato lo scorso 26 marzo assieme ai Funk Shui Project.

Reboot” il titolo scelto dal rapper e soulman siciliano trapiantato a Londra per il suo grido di speranza di una pronta luce in fondo al tunnel della pandemia da Coronavirus. Un inno alla vita, a quelle cose semplici che ora ci sono negate e che non vediamo l’ora di tornare ad assaporare a pieni polmoni: la musica, la socialità, la spensieratezza.

Un singolo musicalmente sulla scia del sin qui ultimo lavoro di Davide Sciortino assieme ai Funk Shui (“La soluzione”), fra rap, funk e soul. Così lo stesso Shorty ha voluto presentare la sua ultima fatica: «Abbiamo sentito un grande bisogno di esternare le nostre emozioni relative a momento, un po’ per sentirci più vicino al nostro paese, un po’ dar forza alle persone e a noi stessi. Per rimanere sani e forti bisogna sentirci profondamente uniti».

Il brano è stato registrato in pieno periodo di quarantena e a distanza, fra Londra – dove vive Sciortino – e l’Italia. Con l’occasione, la band ha annunciato tramite i propri canali social, che anche il disco sta subendo un piccolo “reboot” e che a breve tornerà a disposizione dei fan su tutte le piattaforme digitali.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FUNK SHUI PROJECT (@funkshuiproject)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Chicca qui per partecipare all’evento L’ITALIA IN UNA STANZA

Foto: Funk Shui Project/Facebook


“Bambini elettrici” è il primo disco di inediti della webstar Asia Ghergo

Rubrica, DISCOTECHÈ. “Creatura nuda” di Valentina Giovagnini