Disponibile su tutte le piattaforme digitali di musica il brano “Rebel” di Andrea di Giovanni in una nuova versione remixata da Sem&Stènn, duo musicale protagonista di X Factor 2017.

Rebel, Andrea Di Giovanni: “La futura pop star fai da te” collabora con Sem&Stènn

In Rebel, primo album dell’artista italiano di base a Londra, Andrea Di Giovanni racconta la sua vita, l’adolescente cresciuto alla Balduina che affrontava i bulli e le conquiste di oggi. Il brano che dà il nome al suo primo lavoro discografico, adesso rivive in una versione tutta nuova nata dalla collaborazione con il duo musicale Sem&Stènn, che abbiamo potuto conoscere nell’edizione 2017 del talent show X Factor.

La collaborazione con Sem&Stènn nasce dalla voglia di lavorare insieme ad artisti queer italiani

Definito da Paper Magazine “The Next DIY Pop Star” (la prossima pop star fai-da-te), così parla di questa interessante incontro artistico e musicale. “La collaborazione con Sem&Stènn nasce dalla voglia di lavorare insieme ad artisti queer italiani e far vedere il nostro talento ad un livello globale e non solo in Italia. Con i ragazzi ci siamo seguiti a vicenda su Instagram all’inizio della pandemia e da lì si è sviluppato un bellissimo rapporto grazie al quale è nato questo fantastico ed innovativo remix di ‘Rebel’.”

Sem&Stènn hanno rivisitato Rebel di Andrea Di Giovanni in chiave Disco/Hyperpop, senza alterare il significato originale della canzone. L’emergenza ambientale e i cambiamenti climatici sono realtà, e così li ritroviamo nel brano rappresentati da un suono caotico, “strano”,  emettendo vibrazioni quasi ultra-terrestri. Nel bridge i ragazzi, gli ‘ultimate rebels’, raccontano la loro ribellione contro una società che vive all’insegna di una “boring life” (vita noiosa) che si rifiuta di agire per creare un mondo migliore.

Il “caos” si ripresenta anche a l’livello di ispirazione, con Andrea che su Instagram ha dichiarato: “La traccia è un caotco mix tra Dua Lipa, Charli XCX”.

Sul Pride Month: “Mi piacerebbe vedere la mia comunità rappresentata sempre”

Non a caso Andrea Di Giovanni ha deciso di pubblicare questa nuova versione di “Rebel” a giugno, il Pride Month, su cui ha un’opinione molto precisa. Ecco le sue parole: “Il Pride month è una celebrazione che ad oggi sembra più per persone fuori della comunità queer che altro. La mia esistenza, i miei diritti, la mia sicurezza sono temi importanti durante tutto l’anno e non per un mese soltanto. Mi piacerebbe vedere la mia comunità rappresentata sempre, in ogni aspetto e ambiente della nostra società, non solo con un misero arcobaleno durante il mese di Giugno.”

Andrea Di Giovanni: chi è l’artista pop queer italiano a Londra

Andrea Di Giovanni, romano classe 1994, è un artista pop contemporaneo e attivista di spicco della comunità LGBTQ+ di Londra, dove si è trasferito a diciannove anni poco dopo la conclusione della sua esperienza alla dodicesima edizione di Amici di Maria De Fiippi. Dopo il grande successo ottenuto con la sincronizzazione del brano Shame resurrection (Un milione di stream) nella serie di Netflix Tiny pretty things, è uscito il 26 marzo l’album d’esordio dal titolo intitolato “Rebel”; un viaggio in 9 tracce tra le sue emozioni più profonde.

Ascolta Andrea Di Giovanni su Spotify

LEGGI ANCHE: David Blank: il cantante italo-nigeriano celebra il Pride Month su Apple Music con il Live Video di “I am Here”

Crediti Foto: Mary Cavallaro


CLICCA QUI per seguire Juary Santini su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

TAG:
Andrea Di Giovanni Pride Month Sem&Stènn Singoli 2021

ultimo aggiornamento: 23-06-2021


Fedez attacca dritto per dritto il Vaticano: “Ha debiti per 5 miliardi e parla di mancato rispetto del Concordato”

Elodie sul caso Vaticano e Ddl Zan: “Ringrazio i miei genitori che non mi hanno battezzata” – VIDEO