Che i Seawards, il duo oggi formato da Giulia (voce) e da Loris (chitarra) in gara nella categoria Gruppi per vincere la tredicesima edizione di X Factor, siano oltre è un dato di fatto, e non solo per il nome che portano. Proiettato idealmente “verso un orizzonte” che più che azzurro mare pare roseo per talento e capacità, il duo detiene di sicuro un primato: è stato il primo e l’unico finora nella storia del Talent a presentarsi alle selezioni con una formazione che, giusto il tempo delle Audition, è morta e risorta più forte e solida di prima, come una moderna Araba Fenice.

Foto da Facebook

Francesco è uscito dal gruppo

Alle Audition i Seawards rispondono ai nomi di Giulia Benvenuto e di Francesco De Maria. Il duo, nato nel 2015 sui banchi di scuola a Imperia, è già abbastanza navigato nel maria aspera del panorama musicale italiano per potersi permettere il lusso di presentarsi ai provini con un proprio brano inedito, “Fools, e già un album all’attivo, “Float”, pubblicato verso la fine del 2018. Nel 2016 avevano già partecipato al FIAT Music di Torino e in seguito sono stati ospiti al Roxy Bar di Red Ronnie. Diverse le collaborazioni all’attivo per il duo, tra cui quella con Zibba, che partecipa anche al loro primo EP, “85BPM”, pubblicato nel giugno 2017 per l’etichetta La Platonica e presentato al Collisioni Festival. Il disco ottiene un discreto successo, grazie anche al singolo “Tickling”, che entra in alta rotazione su MTV e in seguito i Seawards aprono due date del tour italiano degli Script. Insomma, la coppia perfetta. Almeno apparentemente.

 

Ma durante la fase del Bootcamp, a sorpresa, qualcosa si spezza. Come un moderno Jack Frusciante, Francesco decide di uscire dal gruppo “per motivi personali”, riferisce Giulia, e di lasciarla da sola nella corsa alla sedia per accedere agli Home Visit. Ma Giulia non ci sta e si presenta sul palco davanti ai giudici con un nuovo chitarrista: Loris Venier, 21 anni, di Udine. Insieme si esibiscono con il brano “Blue Lights” di Joria Smith e la nuova formula appare subito vincente. Poco importa se i due ragazzi si sono appena incontrati, proprio dopo le audizioni: l’intesa è già molto forte. Gli unici strumenti di cui si servono sono tre: pad, voce e chitarra. Sonorità che potrebbero risultare semplici, ma che grazie alla loro grande capacità interpretativa risultano subito di grande impatto. Per il giudice Samuel non ci sono dubbi: è switch e, tra le proteste generali del pubblico, decide di dare ai Seawards la sedia dei Keemosabe.

L’Araba Fenice ha spiccato il volo

Da questo momento sarà un’escalation di riconoscimenti per la neonata coppia musicale. Agli Home Visit di Berlino i nuovi Seawards di Giulia e Loris ottengono finalmente l’accesso ai Live Show di X Factor 2019 grazie ad un un mash up vincente: “Cry Me a River” di Justin Timberlake e “Say My Name” delle Destiny’s Child. E per i primi due Live Show del talent il loro coach Samuel sceglie due brani che sembrano cuciti addosso ai due ragazzi: Pyro” dei King of Leon e “Clock Go Forwards” di James Bay.

https://www.instagram.com/p/B3KzSqTHtg-/?utm_source=ig_web_button_share_sheet

L’Araba Fenice ha spiccato definitivamente il volo. Verso quale orizzonte? Lo scopriremo questa sera per la terza sfida ai Live Show in programma al Dome XFactor di Monza. Coach Samuel ha assegnato ai Seawards un pezzo ambizioso, quasi intoccabile: Vedrai, vedrai” di Luigi Tenco, il grande cantautore di Cassine di recente al centro di accese polemiche dopo la discussa esibizione di Achille Lauro all’ultima edizione del Premio a lui dedicato.

La sfida dei Seawards si preannuncia “oltre”, proprio come loro.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

TAG:
Float Seawards XF13

ultimo aggiornamento: 07-11-2019


Musica Italiana, Nuove Uscite. Mina e Ivano Fossati: “Tex-Mex” è il singolo che anticipa l’album congiunto. VIDEO e TESTO

Musica Italiana. Cesare Cremonini: è l’erede di Lucio Dalla nelle luminarie di Natale a Bologna