La città di Berlino a fare da cornice all’ultima scrematura prima dei live di X Factor 13: terminata la puntata dedicata agli Home Visit, sono scesi da 20 a 12 i pretendenti alla vittoria finale, tre per ciascuna categoria.

Difficile la scelta per i quattro giudici, che hanno ascoltato, assieme ad Alessandro Cattelan, i cinque concorrenti sopravvissuti ai Bootcamp. Per la prima volta, novità di questa edizione, in questa fase del programma c’è stata la presenza del pubblico.

La puntata si è aperta con la categoria 16-24 donne, di Sfera Ebbasta: seguite da Dardust, le cinque ragazze si sono esibite al Flux Club. Dopo i Bootcamp erano rimaste in gara Giordana Petralia, Miriam Rouass (Maryam), Silvia Cesana (Sissi), Sofia Tornambene (Kimono) e Beatrice Giliberti.

La prima prescelta per i live è stata Kimono, raggiunta in seconda battuta da Giordana Petralia, alla quale Sfera ha chiesto un secondo pezzo, dopo la sua esibizione con l’arpa. Per l’ultimo posto a disposizione sono rimaste Maryam e Sissi, ed a spuntarla è stata la prima. Terminata in questa fase del programma anche la corsa di Beatrice Giliberti.

Seconda categoria a cimentarsi negli Home Visit è stata quella 16-24 uomini, di Malika Ayane: al Delphi Theater, museo del cinema muto, con l’aiuto di Axel Reinemer dei Jazzanova, si sono esibiti Lorenzo Rinaldi, Enrico Di Lauro, Emanuele Crisanti (Nuela), Daniel Acerboni e Davide Rossi.

Contro ogni pronostico della vigilia, anche per quanto mostrato ai Bootcamp, è finita l’avventura di Nuela, re del web con i suoi tormentoni “Carote” e “Ti voglio al mio funerale”. Out anche Daniel Acerboni, sono andati dunque ai live Lorenzo Rinaldi, Enrico Di Lauro (Harry Dila) e Davide Rossi.

La seconda parte del programma si è aperta con la categoria +25, di competenza di Mara Maionchi: Tomas Tai, Marco Saltari, Gabriele Troisi, Eugenio Campagna e Nicola Cavallaro si sono esibiti all’aperto, su uno dei ponti di Berlino, accompagnati dai Bamboo.

Fuori Tomas Tai, sono passati invece Marco Saltari (Jordy Brown) ed Eugenio Campagna (Comete). L’ultimo posto in palio se lo sono giocati Gabriele Troisi e Nicola Cavallaro, ed il secondo ha staccato il pass per la fase clou del talent.

L’ultima categoria ad esibirsi è stata quella dei gruppi, capitanata da Samuel: Kyber, K_Mono, Sierra, Booda e Seawards hanno riscaldato il pubblico dell’SO36, storico locale berlinese.

Subito chiamati in causa i Booda, che hanno convinto durante l’esibizione e sono andati ai live, assieme ai Sierra.  Eliminati i K_Mono, l’ultimo slot è stato conquistato dai Seawards, che hanno battuto la concorrenza dei Kyber.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Foto: Sky