Grande successo per “Campioni e Canzoni”, evento andato in scena giovedì scorso 28 novembre al Teatro Ariston di Sanremo organizzato da Riccardo Magrini, telecronista di Eurosport, e Bruno Zanoni, ultima maglia nera del Giro d’Italia del ciclismo, che ha raccolto nel teatro più famoso d’Italia quasi mille persone per assistere alla gara, nell’insolita veste di cantanti, fra 14 dei più grandi campioni dello sport, dalla medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Mosca Sara Simeoni al “portierone” nazionale Stefano Tacconi, ma anche i campioni dello sci Isolde Kostner e Kristian Ghedina, gli assi del ciclismo Gilberto “Gibo” Simoni e Claudio “Il Diablo” Chiappucci, il cestista Fabrizio della Fiori, Paola Paggi, ex pallavolista con due Olimpiadi alle spalle, Ezio Madonia dell’atletica, il velista Fabio Sommariva e persino una band, capitanata da Giorgio Navesso, ex corridore. E ancora, Ezio Madonia dell’atletica, Claudio Pasqualin, avvocato e noto opinionista nonché procuratore sportivo di grandi calciatori, Del Piero su tutti, ed Evaristo Beccalossi, ex centroavanti dell’Inter.

L’incasso della serata è stato interamente devoluto in beneficenza a quattro Onlus che assistono i bambini malati tramite alcune strutture d’eccellenza in Italia: la Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale S. Anna di Torino, l’Associazione Bambino Emopatico di Verona, l’Onlus Arcobaleno di Bergamo e l’Hsos dell’Ospedale Sacco di Milano.

 

La serata si è svolta in perfetto stile Festival di Sanremo, con una giuriacomposta da esperti di musica e sport, fra cui Franco Fasano, già autore per Anna Oxa e Fiordaliso, il campione della 250 Marco Melandri, Paki Canzi dei Nuovi Angeli e l’allenatore di basket Charlie Recalcati, che hanno ascoltato i campioni sportivi cantare alcuni dei brani che hanno fatto la storia del Festival di Sanremo e decretato vincitore della gara il cestista Fabrizio “Ciccio” Della Fiori, che ha cantato “Una lacrima sul viso” di Bobby Solo. Sul secondo gradino del podio, ex aequo, sono arrivati Stefano Tacconi, che ha cantato “Mi manchi” di Fausto Leali, e Fabio Sommariva con “Mi va di cantare” di Louis Armstrong. “Ma sono stati tutti bravissimiracconta Riccardo Magrini, che ha organizzato e diretto l’evento insieme all’amico Bruno Zanoni -. Pasqualin si è presentato elegantissimo, in smoking di velluto, per cantare “Una per tutti” di Toni Renis e pare che Fasano, in giuria, abbia filmato l’esibizione in diretta telefonica con Renis in persona dagli States. Voci da dietro le quinte raccontano che Renis si sia complimentato per l’eleganza e la bravura di Claudio…”. Il clima generale che si respirava all’Ariston è stato a quanto pare di grande entusiasmo e felicità da parte di tutti i partecipanti all’evento. “C’è stata una vera e propria standing ovation per il nostro “portierone” Tacconi, che ha cantato benissimo – continua Magrini -. Ed è stato molto emozionante vedere Isolde Kostner sul palco a cantare “Montagne verdi” vestita con l’abito tradizionale Sud Tirolese”.

Non sono mancati anche divertenti colpi di scena.“Beccalossi, da buon fantasista, ha cambiato all’ultimo momento canzone– rivela Magrini -. Doveva cantare “4 Marzo 1947” di Lucio Dalla, ma poichè non la sentiva abbastanza nelle sue corde ha preferito cambiare e cantare “Io vagabondo” dei Nomadi. Ed è stato bravissimo, una vera emozione”.

L’emozione non è mancata anche e soprattutto quando, a fine serata, tirando le somme sul successo e sugli incassi dell’evento, gli organizzatori e i rappresentanti delle associazioni umanitarie coinvolte hanno potuto annunciare con grande soddisfazione che, grazie al numeroso pubblico presente, sarà possibile portare a termine un progetto importante come quello di allestire una sala operatoria in Armenia con tutte le attrezzature necessarie. “Grazie all’incasso della serata – annuncia Riccardo Magrini – l’Associazione Arcobaleno potrà acquistare un bisturi elettrico e completare così l’allestimento di una sala operatoria in Armenia. Siamo molto soddisfatti”.

Obiettivo raggiunto dunque, cioè quello di portare un sorriso e un aiuto concreto ai bambini in difficoltà? “Assolutamente sì. Obiettivo raggiunto e tanta soddisfazione per chi come me ha pensato e ideato questa prima edizione di “Campioni e Canzoni” – spiega Magrini – . L’evento è talmente ben riuscito che abbiamo avuto la benedizione del direttore del teatro Ariston e del sindaco di Sanremo ed abbiamo già in programma la seconda edizione, il prossimo anno, naturalmente sempre sul mitico palco di Sanremo”. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

 

TAG:
Campioni e Canzoni

ultimo aggiornamento: 30-11-2019


Musica Internazionale, Nuove Uscite. Selena Gomez: è in arrivo il 10 gennaio 2020 il nuovo album, il titolo è ancora top secret

Cinema. LA FABBRICA DEI SOGNI di Chiara Sani. Bombshell, il film bomba del nuovo anno!