È online il video ufficiale di “Supernova”, l’ultimo singolo di Dolche, nuovo pseudonimo di Naïf Hérin. Il brano, disponibile dall’8 ottobre in tutti gli store digitali, è in lingua francese e farà parte del nuovo progetto discografico della cantautrice che sta per essere ultimato a New York City e che vedrà la luce nel corso dei prossimi mesi per Crisalide Records, etichetta diretta dalla stessa Dolche.

La clip del video è stata diretta dalla regista americana Yhellow nel Valley of Fire State Park, un parco statale a non più di 90 km da Las Vegas, in Nevada, tra i suoi monumenti rocciosi dai colori incredibilmente sfavillanti.

La cantautrice prosegue il suo percorso artistico pubblicando il terzo tassello della sua nuova era discografica. I precedenti tasselli sono stati i singoli “Canzone d’amore” e “Psycho Killer”, unica cover di un album che sarà composto da altri 13 brani originali.

È nel 2018 che si è chiuso un capitolo importante nella vita di Christine Hérin, la cantante giramondo di Quart, in Valle d’Aosta. Naïf, il nome d’arte con cui si presentava, usciva di scena per lasciare spazio a Dolche, il suo nuovo progetto musicale. Chi segue l’artista sui social avrà notato che dal 1° gennaio la valdostana aveva iniziato a svelare la sua nuova identità della quale ora è pronta a parlare. Dolche spiega così alla stampa la metamorfosi:

«In questi anni di lavoro all’estero mi sono resa conto che la mia vera storia, le mie origini, avevano un valore incredibile. Ho ragionato a lungo, lavorando sui miei ricordi d’infanzia, quelli più preziosi, su cosa significassero per me la bellezza e la purezza, e mi sono ricordata chi sono. Sono ancora quella bambina curiosa e libera che è cresciuta sugli alberi, circondata da animali. La reina era un animale icona per me e i miei fratelli, aspettavamo il suo passaggio come si aspetta l’avvento di una dea».

Il progetto si ricollega dunque alle origini, soprattutto nell’immagine bucolica, tra fiori e corna di mucche, che Christine ha scelto. Il nome d’arte Dolche vuole essere un omaggio alla vecchia Europa, allo stile felliniano della Dolce Vita. Dolce come lo stile musicale dell’artista, con la “H” per includere le iniziali del suo nome.

L’album d’esordio di Dolche è in uscita nel 2020. Ritornerà lo speciale mélange francofono e italiano a cui l’artista ci ha abituati negli anni passati, arricchito da un lato esotico e orientale e da brani in lingua inglese. Il disco è stato prodotto tra Los Angeles, New York, Visby, Beirut, Roma e l’Armenia. Il nuovo progetto vede coinvolte persone da tutto il mondo: dal co-produttore svedese Tobias Fröberg (Ane Brun, Peter Bjorn e John, Abba), al californiano l’ingegnere di missaggio Noah Georgeson (Devendra Banhart) al famoso ingegnere Emily Lazar (Vincitore del Grammy Award 2019, per Colors by Beck). La musica ricorda gli stili e le atmosfere di Peter Gabriel, Kate Bush, Jony Mitchell, Feist, Aznavour e Gainsbourg.

Christine Hérin ha voltato pagina, ma non rinnega le sue origini di folletto folk con i lunghi dread che l’hanno contraddistinta per anni e anzi ci tiene a ringraziare tutti coloro che per 16 anni hanno sostenuto con affetto il progetto Naïf Hérin. «Grazie di cuore – dice Dolche –. Sono stati anni di grande crescita artistica e devo a tutti voi un ringraziamento particolare per tutti i miei traguardi. Con immenso orgoglio vi presento la mia nuova creatura, frutto di ricerca e intenso lavoro iniziato ormai circa 2 anni fa. Sono sicura che avremo modo di confrontarci a tu per tu su tutte queste novità. Benvenuti quindi nella “dolche era”. Vi prometto che sarà un bel viaggio!»

DOLCHE 

Dolche è il nuovo progetto della cantautrice italiano-francese Christine Herin, attiva a livello concertistico in tutta Europa. Discendente sulla terra da un piccolo villaggio appartato di quaranta abitanti tra le altezze delle Alpi, Dolche ha un bagaglio atipico e unico di suoni e immagini.

Dolche ha lavorato al suo nuovo album negli ultimi due anni, tra gli studi americani della Capitol Records, il Libano e la Svezia, collaborando con i migliori nomi dell’industria discografica e musicisti di talento provenienti da tutto il mondo. Polistrumentale e multiculturale, la musica di Dolche è un viaggio sognante e potente all’interno del suo universo personale e unico. Spesso è stata paragonata alle opere di Feist, Peter Gabriel, Bjork, Joni Mitchell e Aznavour.

Le corna e i fiori che indossa sul palco sono un omaggio all’immagine, legata alla sua infanzia, delle mucche che, una volta scese da pascoli estivi di montagna, venivano adornate con fiori e celebrate fino al calar della notte da tutti gli abitanti della valle.

TESTO | Supernova

Pauvre celui qui vit sans impatience et sans désir

il est condamné a une misérable vie, pourtant

toi aussi tu as vu avec tes yeux humides

ce qui peut arriver si tu as le courage de le voir

C’est l’amour qui s’en fout

détruit tout idéal

que du bruit des étoiles

on l’a dit entre nous

il n’y a plus rien à faire

fou l’amour nécessaire

Il nous a mis au dessus de

nos petites limites humaines,

des promesses, des fausses présomptions

pauvre celui qui vit sans oxigène

condamné au goût du poison

Mais toi aussi, tu le savais bien

et aujourd’hui tout a changé d’un coup

qu’est ce que vous savez d’une supernova?

comment pouvez-vous juger,

du coup c’est l’Amour

Fou

dans l’ouvrage du noir

l’explosion d’une étoile

on l’a dit entre nous

il n’y a plus rien a faire

fou l’amour nécessaire

et tout est vraiment fou

et tout est vraiment fou

et tout est vraiment fou

et tout est vraiment fou

on l’a dit entre nous

il n’y a plus rien a faire

fou l’amour necessaire

fou l’amour

on l’a dit entre nous

il n’y a plus rien a faire

fou l’amour nécessaire

fou l’amour

https://www.instagram.com/p/B2HhbUdH2HU/?utm_source=ig_web_copy_link

CREDITI

Abbas Kassamany – Oud – Lebanon

Al Schmitt – Engineer, Audio Engineer, Mixing at Capitol Studios LA – USA

Chiara Soldatini – Photographer and Manager – Italy

Christine Herin, Dolche – Composer and Producer, Voice, Guitar (Acoustic), Base (Electric), Piano, Organ, Chorus, Main Personnel, Melody and Rhythm Arrangement, Strings, Primary Artist and Artwork – Italy

Emily Lazar – Mastering NYC – USA

Gadi Seri Levi – Drums, Percussions – Israël

Hovannes K – Mentor, Audio Production – Lebanon

Jad Rahbani – Engineer, Audio Production at Elias Rahbani Studio – Lebanon

Joel Kant – Drums – Sweden

Noah Georgeson – Mixing – USA

Raymond Nassif – Violin – Lebanon

Stefano et Maribel Buono Lopera – Creativity Accelerators – Italy

Steve Genewick – Audio Engineer –  USA

Tobias Froberg – Producer and Audio Engineer – Sweden

https://www.instagram.com/p/B3r6ZkihKR5/?utm_source=ig_web_copy_link

Clicca qui per mettere “Mi piace al mio BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Cinema. “L’ufficiale e la spia” di Roman Polansky porta in scena la Francia della Belle Époque

Musica Internazionale, Nuove Uscite. Selena Gomez: è in arrivo il 10 gennaio 2020 il nuovo album, il titolo è ancora top secret