Per Donatella Rettore il ritorno è sotto il segno di “Splendido splendente“. La cantautrice veneta riparte da un disco dance dove solo e assoluto protagonista sarà proprio il remix di uno dei suoi brani più celebri, e forse quello che più di ogni altro ha saputo vincere il trascorrere del tempo.

https://www.instagram.com/p/BzNW_21oTR0/?utm_source=ig_web_copy_link

Non è un caso che appena un anno fa, nel 2018, Carlo Verdone abbia scelto proprio il primo grande successo della Rettore come colonna sonora per il suo “Benedetta follia“. Correva l’anno 1979 quando la cantante di Castelfranco Veneto pubblicò con la sua nuova etichetta Ariston un brano per l’epoca assolutamente d’avanguardia. “Splendido splendente”, infatti, fu il pezzo che le regalò quel successo di fama e di pubblico che neppure due Festival di Sanremo, quello del ’74 (“Capelli sciolti“) e del ’77 (“Carmela“, finita undicesima in classifica), le aveva saputo regalare.

Un 45 giri destinato a restare nel tempo e a regalarsi di diritto un futuro nelle frequentatissime discoteche degli anni ’80.

Ebbene, a 40 anni di distanza il 20 settembre Rettore ha pubblicato con l’etichetta “Just Entertainment” un album che contiene ben 7 remix di “Splendido splendente” realizzati da Relight Orchestra. Sette nuovi vestiti, dunque, da far indossare ad un brano che per la Rettore resterà sempre il migliore da mettere in vetrina, quello che non passerà mai di moda.

Cover Singolo “Splendido Splendente”

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo


Musica Internazionale, News. Atteso in Europa il “The Rhapsody Tour” dei Queen + Adam Lambert. Prima tappa: 24 maggio 2020 a Bologna!

Musica Italiana, Nuove Uscite. Daniela Pedali: la Mariah Carey d’Italia canta il “Ritmo Diablo” di Andrea Dessì