A soli 61 anni si è spento a Bologna vittima di un malore Gianni Maselli, storico dj dell’afro-funky conosciutissimo soprattutto in Romagna. 

Maselli ha fatto davvero ballare generazioni intere di a cavallo tra gli anni ’80 e gli anni duemila, naturalmente sulle note della ‘sua’ musica, la afro e la funky.

Tanti i locali storici della riviera e dell’entroterra dove nei decenni Maselli è stato indiscusso protagonista: dal Baccara di Lugo di Romagna al Cap Creus di Imola, dallo Xenos di Marina di Ravenna al Cocoricò di Riccione e al Kojak di Porto Fuori. 

Avendo attraversato più epoche, Maselli è tra quei dj, non tantissimi, che hanno resistito al tempo e nel tempo, passando dai vinili alle tracce digitali, con identico successo. Tra i tanti colleghi che lo hanno voluto ricordare c’è Dj Ebreo, che gli ha dedicato un semplice e sentito messaggio su Facebook: “Ciao Gianni, spero tu sia felice ovunque tu sia“.

In occasione del Mei 2017 a Faenza Gianni Maselli era stato insignito di un premio di grande prestigio, un riconoscimento ai 40 anni di ricerca musicale come dj pioniere della World Music. E’ stato proprio Maselli, infatti, che più di tutti aveva dato vera e propria vita alla musica afro.

 


Viaggi, Trekking. Via degli Dei: a piedi da Bologna a Firenze, III tappa Madonna dei Fornelli – San Piero a Sieve

Tosca e l’incantevole Morabeza in un album-viaggio