Dolcenera Live 2019: info e date del tour teatrale

Dolcenera sta per tornare a suonare e a cantare dal vivo, per la gioia di tutti i suoi fan, con un nuovo tour teatrale. La cantautrice salentina, fresca del successo del singolo estivo Amaremare (“eco-hit” in collaborazione con Greenpeace italia) ha annunciato che dal prossimo novembre sarà live nei principali teatri italiani.

Quattro sono le date al momento confermate che vedranno Manu Dolcenera portare la sua voce e il suo mondo musicale, in continua evoluzione, un po’ in tutta italia. I primi appuntamenti dal vivo sono previsti a Spoleto, Roma, Milano, Varese e nella sua amata Firenze, città dove ha scelto di vivere. Prima del tour e dopo il lancio dei singoli Amaremare e Più forte pubblicherà anche il nuovo album, il settimo della sua carriera.

Non si conosce ancora il titolo del nuovo progetto in studio e la data ufficiale di pubblicazione, ma recentemente intervistata da Radio Italia Dolce dichiarava: “A ottobre mio malgrado uscirà l’album. A me piace fare sei o sette singoli e poi raccoglierli in un album. Questa volta non sono usciti tutti, il disco però è finito”. E sul nuovo progetto dal vivo: “La parte più bella sarà la tournée nei teatri che seguirà l’uscita dell’album. Ai live si può essere veri, oppure no. Se decidi di esserlo, hai un sacco di energia che doni e ti ritorna, ma anche di improvvisazione, che non c’è quando si lavora a un album. Raccogli un sacco di soddisfazione, soprattutto quando mi esibisco piano e voce”.

Con la nuova tournée, nell’atmosfera intima ed elegante di un teatro, Dolcenera tornerà ad emozionare al pianoforte, suonando come lei sa fare e proponendo brani del suo vasto repertorio. Molto probabilmente interpreterà anche le canzoni del nuovo attesissimo disco.

Dolcenera Live 2019: Le prime date del nuovo Tour Teatrale

  • 2 Novembre – Teatro Caio Melisso
  • 5 novembre – ROMA – Teatro Brancaccio
  • 11 novembre – FIRENZE – Teatro Puccini
  • 18 novembre – MILANO – Teatro della Luna
  • 14 dicembre – VARESE – Teatro Openjobmetis

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Articolo precedenteMusica Internazionale, News. É morta Kim Shattuck dei Muffs. Aveva militato anche nei Pixies
Articolo successivoMusica Internazionale, Nuove Uscite. Bob Dylan duetta con Johnny Cash nel nuovo cofanetto “Travelin’ Thru”
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".