Metti alcuni fra i più grandi campioni dello sport a cantare sul palco più famoso d’Italia, quello del Festival di Sanremo, e aggiungi che l’obiettivo dell’evento è regalare un sorriso ai bambini in difficoltà e un aiuto concreto alle associazioni Onlus che se ne occupano, e il risultato sarà “Campioni e Canzoni“, evento che andrà in scena questa sera al Teatro Ariston di Sanremo, alle ore 20.45, con il patrocinio del Comune di Sanremo e del Lion’s Club della città.

Ideato e organizzato da Bruno Zanoni, ultima maglia nera del Giro d’Italia, e da Riccardo Magrini, telecronista di Eurosport, l’evento vedrà esibirsi sul palco del Festival di Sanremo, nella insolita veste di cantanti, 14 campioni italiani dello sport, da Sara Simeoni, quattordici volte campionessa italiana nel salto in alto e medaglia d’oro ai Giochi olimpici di Mosca 1980, ai campioni dello sci Kristian Ghedina e Isolde Kostner, ma anche nomi di spicco del mondo del calcio come Stefano Tacconi e della pallavolo come Paola Paggi, ex capitano della FoppaPedretti e due Olimpiadi alle spalle, e i campioni del ciclismo come Gilberto Simoni e del basket come Fabrizio Della Fiori. E ancora Claudio Chiappucci, asso del ciclismo, Ezio Madonia dell’atletica, il velista Fabio Sommariva e persino una band, capitanata da Giorgio Navesso, ex corridore. Gli atleti, che per una sera vestiranno il ruolo di cantanti d’eccezione, canteranno alcuni delle canzoni che hanno fatto la storia del Festival della Canzone Italiana di fronte ad una giuria di esperti di sport e di musica, fra cui Franco Bagutti, presidente della giuria e direttore dell’Orchestra Bagutti che accompagnerà tutti i cantanti durante lo spettacolo, Franco Fasano, già autore per Anna Oxa e Fiordaliso, il campione della 250 Marco Melandri, Pachi dei Nuovi Angeli e l’allenatore di basket Charlie Recalcati.

A condurre la serata saranno Luca Gregorio, telecronista di Eurosport, e la giornalista Eleonora Capelli. L’intero incasso della serata, che ha già venduto mille biglietti, sarà devoluto in beneficenza alle associazioni Onlus Arcobaleno Ospedale di Bergamo, Sant’Anna di Torino, Abeo Onlus Verona e H.S.O.S Ospedale Sacco di Milano.

 

Gilberto “Gibo” Simoni e “Il Diablo” Chiappucci fra i partecipanti di “Campioni e Canzoni” – Foto da Facebook

A dirigere gli atleti e l’intero spettacolo sarà, nei panni inediti di regista, il giornalista sportivo di Eurosport Riccardo Magrini, che è anche un grande appassionato di musica oltre che di sport. Lo abbiamo raggiunto al telefono durante le prove dello spettacolo per chiedergli alcune anticipazioni.

Ecco cosa gli abbiamo chiesto e cosa abbiamo scoperto.

La prima domanda è quasi d’obbligo. Quali canzoni canteranno i campioni? 

“Sono tutti brani che hanno segnato la storia del Festival di Sanremo. Ghedina in questo momento è ancora sul palco che sta provando “Vita Spericolata” di Vasco, e non poteva essere altrimenti… (ride). Sara Simeoni ha appena finito di provare “Che Sarà” dei Ricchi e Poveri, e fra poco sarà il turno del campione del ciclismo Gibo Simoni che canterà una canzone molto difficile: “Destinazione Paradiso” di Grignani. Poi Evaristo Beccalossi canterà la celebre “4 Marzo 1943” di Dalla. E Isolde Kostner che, neanche a dirlo, canterà “Montagne Verdi”… Il portierone della Nazionale Tacconi porterà “Mi manchi” di Fausto Leali e la canta benissimo Infine, un’altra chicca: Claudio Cappucci ha scelto una canzone che ha vinto Sanremo nel 1991, e non a caso. Nel 1991 lui vinse la Milano – Sanremo. La canzone è “Se stiamo insieme” di Cocciante”. 

Come è nata l’idea di “Campioni e Canzoni”? E perchè proprio a Sanremo?

“E’ nata essenzialmente per fare qualcosa di concreto e di utile per i bambini, prima di tutto per regalare loro un sorriso. E poichè mi piace la musica e anche cantare, l’anno scorso insieme a Bruno Zanoni abbiamo deciso di organizzare un evento canoro. Non è la prima volta che qualcuno mette su un palco a cantare dei campioni dello sport. L’anno scorso è andato in scena ad Andora il “Festival della Canzone Sportiva”. Ma poichè a Sanremo l’unico Festival possibile è quello della canzone italiana, abbiamo deciso di chiamare lo spettacolo “Campioni e Canzoni”. Perchè a Sanremo? Perchè Sanremo è Sanremo”.

Come è stata fatta la selezione dei concorrenti? Alcuni di loro sono effettivamente anche campioni nel canto oltre che nello sport? 

“La selezione è avvenuta un po’ casualmente, scegliendo atleti che amano la musica e che soprattutto hanno a cuore la mission dell’evento, che è regalare un aiuto e il nostro sorriso ai bambini. E’ senza dubbio un’occasione unica poter esibirsi su un palco come quello dell’Ariston. E non nascondo che mi sono emozionato a sentir cantare i campioni e nel vederli felici di farlo”.

E lei canterà?

(Ride) “Mi hanno praticamente costretto… e canterò in chiusura dello spettacolo “Una carezza in un pugno” di Celentano. Ma lo faccio volentieri: quando mai mi capiterà di nuovo di cantare sul palco di Sanremo?”.

Alla fine dello spettacolo ci sarà un vincitore come avviene per il Festival di Sanremo? 

“Sì ci sarà un vincitore, certamente, scelto fra i concorrenti divisi in quattro gruppi. Fra un’ esibizione e l’altra dei campioni concorrenti, canteranno anche alcuni ospiti, come in un vero e proprio show, in perfetto stile Festival di Sanremo”. 

In attesa del vero Festival di Sanremo che andrà in scena il 4 febbraio 2020 e in attesa di sapere chi saranno i cantanti in gara, che cosa pensa di Amadeus alla conduzione? 

“Amadeus è un professionista della conduzione e un esperto del mondo della musica. Secondo me farà bene”.

Le è piaciuta invece la conduzione precedente di Claudio Baglioni? 

“Sì mi è piaciuta perchè era strano. Poi io sono cresciuto con “Questo piccolo grande amore” nelle orecchie, quindi… Per me Baglioni è un grande. Sinceramente a me Sanremo piace a prescindere. Sanremo è Sanremo”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Musica italiana, Recensioni. SIERRA (Enfasi) VS BOODA (Elefante), uno scontro tra trap easy listening e urban sound

OA PLUS, Classifiche. ITALIAN CHART (Week 8 / 2019): Cesare Cremonini e Tiziano Ferro si contendono il 1° posto. Sofia Tornambene eclissa Francesca Michielin e Chiara Galiazzo