Di Marta Scaccabarozzi

I SOGNATORI SIVERAL – INTERVISTA

 

I Siveral sono una formazione lombarda che, nell’ultimo anno, hanno fatto molto parlare di loro, grazie ad un disco, “The Future is analog”, capace di far sognare.  Incontriamo Antonio, mente del gruppo, in occasione della pubblicazione del video “Dreamer”.

 

Ciao Antonio, benvenuto sul sito del MEI. Ci incontriamo per parlare con te per progetto Siveral. Partiamo dall’ultima notizia: la pubblicazione del nuovo singolo “Dreamer”. Raccontaci la genesi di questo pezzo.

Ciao e grazie a voi per questo spazio, Dremaer è il quinto singolo estratto da “ The Future Is Analog”  album pubblicato a Maggio. Il brano rappresenta al meglio l’identità attuale dei Siveral,  un crossover di generi che vanno dall’elettronica al pop e al rock.

Il video di Dreamerverci è piaciuto molto. Guardandolo lo spettatore è protagonista di un viaggio fantastico, grazie a un lavoro di animazione molto curato. Chi ne ha realizzato il concept?

Il video è stato interamente ideato e prodotto da Dario Fortunato, musica e immagini si fondono alla perfezione in un viaggio interstellare e psichedelico . Mondi che si animano , balene che nuotano nello spazio, mongolfiere supersoniche , cyborg , navicelle spaziali e tunnel interstellari..  il viaggio è assicurato…

Dreamer è l’ennesimo singolo tratto dal vostro disco “The Future is analog”, un lavoro che in questi mesi si è fatto apprezzare sia dal pubblico che dalla critica. Come è nato il disco e quali, secondo te, i brani che meglio lo descrivono?

TFA È un album curato nei minimi dettagli , è frutto di un grande lavoro,  la critica lo ha apprezzato molto , e anche noi ne siamo molto soddisfatti.  E’ nato dall’ esigenza di scrivere dei brani personali, composti e arrangiati in solitaria nel mio studio, potrebbe sembrare un po’ da eremita ma è così che riesco a trovare la concentrazione e l’ispirazione.

Non ci sono brani che descrivono il disco più di altri , hanno tutti caratteristiche differenti e stimolano sensazioni completamente opposte dalla malinconia all’energia del rock alla potenza dell’elettronica , credo comunque  che la titletrack  “The Future Is Analog “racchiuda un po’ tutti questi elementi.

 

 

Il genere dei Siveral è, a nostro avviso, decisamente trasversale. Si sente una forte influenza prog, sfumature pop marcate ma anche voglia di innovazione, con elementi elettronici al passo con le tendenze e i tempi. La produzione di Max Zanotti è la ciliegina sulla torta. Quale tipo di pubblico credi che più apprezzerà questo lavoro?

Il fatto che tu dica “genere” Siveral è gia per me un grosso complimento , distinguersi e provare a proporre un sound non standardizzato è una caratteristica  della nostra musica , il nostro tempo richiede un approccio a 360 gradi rispetto a qualsiasi cosa,  non si può più pensare di dedicarsi, ad esempio, solo alla scrittura delle canzoni  o ai concerti, un artista deve imparare a usare social , fare il video maker , comporre canzoni , suonare e avere uno spiccato senso imprenditoriale.

La musica dei Siveral risente molto di questo atteggiamento e cerca il suo spazio e approvazione nelle persone con una mentalità ricettiva e aperta.

Il nostro pubblico è veramente diversificato ed eterogeneo,non abbiamo uno standard e ci piace così ,arrivare alle persone a prescindere dai gusti musicali è un traguardo.

La co produzione con Max Zanotti è stata fantastica abbiamo lavorato insieme su arrangiamenti e strutture , in studio è nata anche My Deceit una  nuova versione acustica di un brano presente già nell’ Ep di esordio.

Il vostro sound è sicuramente adatto ai palchi. Come vivete la sfera delle esibizioni dal vivo? Quali emozioni vorreste trasmettere a chi vi guarda e ascolta?

Come ti ho già accennato prima l’esibizione dei Siveral mira ad emozionare le persone a prescindere dai gusti musicali. Tutto è mirato a portare chi ascolta dalla nostra parte, questo accade sia in elettrico, versione full band, che in  duo acustico , qui i brani prendono un’altra forma ma mantengono l’energia e l’atmosfera  grazie anche all’uso di sequenze che si integrano con le chitarre acustiche.Sul nostro canale You Tube abbiamo pubblicato di recente anche la release party, un intero Show di 45 minuti.

Ultima domanda che è un po’ un gioco: scegliendo solo 3 aggettivi per descrivervi, quali sarebbero?

Sinceri, Attuali , Energici.

Clicca qui per leggere l’articolo originale sulla pagina ufficiale del MEI, Meeting degli Indipendenti.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

TAG:
Siveral

ultimo aggiornamento: 28-11-2019


Musica italiana, Recensioni. GIORDANA (Chasing paper) VS SOFIA (A domani per sempre), uno scontro tra vocalità e scrittura

Musica Italiana, XF13, Nuove Uscite. COMETE: il suo inedito “Cornflakes” piace al pubblico, anche in versione unplugged