bruci la città irene grandi vs non sono una signora vs loredana bertè super tormentone
Grafica a cura di Jaury Santini

Scopriamo la sesta sfida dei sedicesimi di finale di Super Tormentone – OA PLUS Summer Hits 1980/2019

SFIDANTE | IRENE GRANDI – BRUCI LA CITTA’

Nel primo turno “Bruci la città” ha battuto “Parole di burro” di Carmen Consoli con il 53% dei voti.

Il 20 aprile del 2007, Irene Grandi lancia “Bruci la città“; primo estratto dalla raccolta “Irenegrandi.hits“. La cantante toscana sorprende ancora una volta con un brano estremamente radiofonico, ma allo stesso tempo con delle liriche intense. Grazie alla partecipazione al Festivalbar, dove si aggiudica il “Premio Radio“, diventa uno dei successi dell’estate di quell’anno; un tormentone.

La canzone, arrangiata da Nicolò Fragile e scritta con Francesco Bianconi dei Baustelle, che lascia un’impronta evidente nello stile musicale della composizione, viene certificata disco di platino per le oltre 30.000 copie vendute; e raggiunge anche la posizione numero uno in Italia.

Nel videoclip ufficiale, Irene Grandi passa dal mondo reale alla realtà virtuale di un noto social network molto in voga all’epoca, Second Life. Dunque le immagini passano dalla versione in carne ed ossa della cantante a quelle virtuali.

SFIDATI | LOREDANA BERTE’ – NON SONO UNA SIGNORA

Dopo aver battuto “Amore disperato” di Nada con il 55% dei voti dei lettori di OA Plus, Loredana Bertè affronterà adesso “Bruci la città” con uno dei suoi più grandi successi: “Non sono una signora”.

Un brano che si presenta semplicemente da solo. Scritto dal grande Ivano Fossati, “Non sono una signora” è forse uno dei manifesti pop per eccellenza della musica italiana, in grado di coniugare il cantautorato di alto livello e sonorità catchy della produzione mainstream. Il singolo, recentemente reinterpretato anche da Giorgia per il progetto I Love My Radio, fece letteralmente impazzire l’Italia nell’estate del 1982, vendendo oltre mezzo milione di copie e diventando nel corso del tempo uno degli episodi più rappresentativi della gloriosa carriera dell’artista calabrese.

Chi vincerà la sfida tra Irene Grandi & Loredana Berté?

Potete scegliere il vostro SUPER TORMENTONE partecipando alle votazioni sulla nostra fanpage Facebook ufficiale.

*Si può votare fino alle ore 12:00 di domani


Scopri il cast e le sfide del CONTEST SUPER TORMENTONE

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Articolo precedente“Siamo già domani”, l’ex tronista Francesco Monte si reinventa cantante
Articolo successivoGianluca Grignani torna agli anni ’90 in “Non dirò il tuo nome”
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui