Foto LaPresse - Andrea Panegrossi

L’emergenza Coronavirus ha impedito la festa in piazza, ma il Concerto del Primo maggio si farà comunque, anche se in formato inedito: con una maratona televisiva in prima serata in cui andranno in onda i live registrati degli artisti intervallati a momenti di intervento degli ospiti con riflessioni sui temi sempre attuali di lavoro, diritti e sicurezza. Questa la decisione maturata dagli organizzatori dello storico evento, costretto per forza di cose a rinunciare alla cornice di Piazza San Giovanni.

I live show, esclusivi per l’occasione, sono stati registrati per la gran parte presso l’auditorium della musica di Roma, altri invece in speciali location sparse per il territorio italiano e proposte direttamente dagli artisti. Quella 2020 è l’edizione numero 30 del Concerto del Prima maggio. La prima volta si tenne nel 1980 con ospiti del calibro di Zucchero, Litfiba, Pino Daniele, Enrico Ruggeri e Bob Geldof.

La serata sarà trasmessa in diretta televisiva dagli studi di via Teulada a Roma sulle frequenze di Rai 3. Ancora non sono stati resi noti i nomi dei cantanti che si esibiranno, ma l’annuncio è soltanto questione di pochi giorni.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Credit photo: LaPresse