Bentornati al nono appuntamento con OA Plus International Chart, la week parade dei migliori brani internazionali scelti internamente dalla Redazione di OA Plus.

Questa settimana altre 7 nuove entrate:

⬇️ #10 ANI DIFRANCO – SIMULTANEOUSLY

Scende di due posizioni Ani DiFranco, cantautrice d’altri tempi, che nonostante viaggi molto distante dalle dinamiche del pop e della musica radiofonica riesce a cattura l’attenzione dei più attenti. Il nuovo singolo “Simultaneously” unisce echi di jazz al consolidato suono acustico, tipico della cantautrice, ed è tratto dal nuovo album-capolavoro “Revolutionary road”.

💥#9 STALKING GIA – WORSHIP

Debutta al nono posto “Whorship” di Stalking Gia. Il singolo, scritto dalla stessa Gia e Zac Barnett, viene integrata la sua voce ipnotica in un caldo paesaggio sonoro evidenziato da un organo misterioso e percussioni minimaliste.

💥#8 MOGWAI – PAT STAINS

Debutta all’ottavo posto il terzo brano dei Mogwai, “Pat Stains“, tratto da “As The Love Continues“. Il gruppo post-rock britannico continua l’esplorazione di sonorità cupe e articolate tra suggestione e potenza strumentale.

⬇️ #7 WEEZER – ALL MY FAVOURITE SONGS

Scende dal primo al settimo posto l’originale band statunitense Weezer, che, citando i Beatles, unisce pop e quartetto d’archi nella potenziale hit d’altri tempi “All my favourite songs“. Il brano ha anticipato l’album “OK Human” uscito il 29 gennaio.

💥#6 BALTHAZAR – LEAVING ANTWERP

Altro debutto al sesto posto per la band belga Balthazar, con il loro pop evocativo. Il brano “Leaving Antwerp” è  tratto dal loro quinto album “Sand“.

💥#5 ARAB STRAP – COMPERSION PT.1

Al quinto posto esordiscono invece gli Arab Strap, che dopo 16 anni stanno per pubblicare un nuovo album, il loro settimo in studio, intitolato “As Days Gets Dark“. L’album è stato anticipato dal brano, in bilico tra evoluzione e rivoluzione, “Compertion Pt.1“.

💥#4 NOA – MY FUNNY VALENTINE

Ad un passo dal podio arriva Noa, la celebre cantante israeliana (ormai anche italiana), che anticipa l’uscita del prossimo album jazz “Afterallogy“, con la cover della sempre deliziosa “My funny Valentine” di Lorenz Hart e Richard Rodgers. Ad accompagnare l’incantevole voce di Noa è la chitarra del fidato Gil Dor.

⬆️ #3 MATT BERNINGER – LET IT BE

Sale di una posizione e conquista il podio il cantante dei The National, Matt Berninger, che pubblicherà il prossimo 12 marzo l’edizione deluxe di “Serpentine Prison”, il suo album da solista uscito lo scorso autunno. Tra le aggiunte anche questa piccola perla acusticaLet it be“, che come sottolinea il cantante “è una nuova canzone su un vecchio nemico e non la cover di Paul McCartney o dei The Replacements“.

💥#2 MANCHESTER ORCHESTRA – BED HEAD

Raggiunge il secondo posto una nuovissima entrata: la Manchester Orchestra con il singolo rock energico “Bad Head“, che anticipa il nuovo album chiamato “The Million Masks of God”, in uscita il 30 aprile.

💥#1 PIERS FACCINI – FOGHORN CALLING

Questa settima il primo posto è per un cantautore che entra per la prima volta in assoluto nella nostra chart: il britannico (ma con origini italiane) Piers Faccini con “Foghorn Calling“. Con questo nuovo brano l’artista continua l’esplorazione di territori inediti ispirati dalla world music, anticipando il prossimo album “Shapes of the Fall” in uscita il 2 aprile.

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Samantha Cristoforetti, nuova missione nello spazio per l’astronauta italiana

Sanremo 2021: le pagelle della seconda serata. Scossa Willie Peyote, Ermal Meta in Comfort Zone