Sul web in questi giorni si sta diffondendo sempre di più il fenomeno dei “Super Straight”, in italiano “Super Etero”. A detta loro, sono un gruppo di uomini che si dichiarano eterosessuali e preferiscono solamente le donne cisgender, cioé nate biologicamente donne. Oppure sono donne che preferiscono esclusivamente uomini cisgender, che sono nati biologicamente uomini.

In sostanza, gli uomini che si dichiarano SuperStraigh rifiutano le donne transgender e non le concepiscono come tali solamente perché sono nate come maschi. Stesso concetto viene applicato dalle donne SuperStraight nei confronti degli uomini trans. Chiaramente questo suona come l’ennesima campagna transfobica lanciata sul Web.

LA NASCITA DEI “SUPER STRAIGHT”

A lanciare questa tendenza è stato l’utente Kyleroyce. Il  ragazzo, che ha solamente 16 anni, ha postato il 21 febbraio un video su TikTok accompagnato da una descrizione che diceva “chi altro è super etero?”. Il video è stato successivamente rimosso dalla piattaforma cinese per poi essere caricato nuovamente su Youtube. Dopo numerosi attacchi ricevuti anche su YouTube, l’autore ha deciso di rimuovere il video definitivamente.

Gli attacchi miravano a definire Kyle transfobico, proprio per l’esclusione delle donne transgender e per il rifiuto nel concepire la loro identità di genere. “Ho creato un nuovo orientamento sessuale”– dichiara Kyleroyce al magazine Business Insider – “Gli uomini etero vengono chiamati transfobici perché non vogliono frequentare una donna trans. Ora, sono super etero. Sono attratto solo dal genere opposto, donne, che sono nate donne. Non era mia intenzione diffondere essere offensivo verso qualcuno”.

Peccato che l’offesa sia bella presente e sia arrivata alla comunità trans, che da subito si è fatta sentire. Alcuni di loro, ironicamente, hanno fatto notare come i colori che hanno adottato (nero e arancione) siano gli stessi colori che vengono usati da Grindr, nota app di incontri per uomini gay.

LA DIFFUSIONE SUI SOCIAL E LA REAZIONE DELLA COMUNITÀ LGBT+

Il video originale, sebbene sia stato rimosso, è circolato nelle successive settimane su diversi social network, tra cui 4chan. Su questo portale i vari troll neo-nazisti hanno iniziato a condividere meme e post in merito e ad attaccare chi va contro di loro. La comunità LGBT+, in particolare quella trans, si è da subito schierato contro questo nuovo “orientamento sessuale”, scatenando così un forte dibattito tra i due gruppi.

Per difendersi, questi “Super Etero” usano gli stessi metodi e le stesse parole che la comunità LGBTI+ usa nei confronti degli omofobi e dei transfobici. Frasi come “Siete dei bigotti”, “non volete accettare il nostro orientamento sessuale”, “ci discriminate per la nostra identità”. 

LA REAZIONE DEI SOCIAL NETWORK

Ovviamente le piattaforme stesse hanno notato la crescita di questo fenomeno. In particolare TikTok, da dove è nato l’hashtag, ha deciso di bannare le parole ‘superstraight’. Stessa cosa hanno fatto anche Reddit e Twitter, che hanno bloccato l’hashtag per “incitamento all’odio”.

Su Reddit compare scritto “Questa pagina è diventata incredibilmente escludente con contenuti odiosi che sono contrari al suo intento satirico originale e violavano le nostre norme”. Ottima mossa, peccato che neanche l’intento originale fosse sarcastico ma proprio discriminatorio.

Questo fa comprendere quanta lotta serva ancora per ottenere l’uguaglianza e quanta educazione serva in merito alla questione LGBTI+. Soprattutto bisogna far capire che le donne trans sono sempre donne e gli uomini trans sono sempre uomini.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

TAG:
LGBT omofobia Reddit superstraight TiKTok transfobia twitter

ultimo aggiornamento: 11-03-2021


Amici 20, Leonardo Lamacchia fa coming out: “Sono gay, ho il dovere morale di dirlo”

Covid, Italia sempre più chiusa: quattro regioni diventano rosse, venerdì le nuove disposizioni