Pierò Pelù ha fatto prendere un grande spavento ai fan che erano accorsi al suo concerto all’Alcatraz di Milano a causa di una caduta mentre si esibiva. Inizialmente, però, il rocker sembrava non aver accusato particolarmente. Il 60enne, infatti, stava cantando lo scorso 25 maggio, nella seconda delle due tappe milanesi dell’ultimo tour dei Litfiba, «Ultimo girone». Era a ridosso del pubblico, quando all’improvviso è inciampato sul palco sbattendo piuttosto violentemente la testa e la schiena contro una gradino dello stage.

Il concerto però era andato avanti, assicurando tutti i fan di non essersi procurato nulla di grave. Non basta. Qualche giorno dopo, il 28 maggio, lui e Ghigo Renzulli erano a Firenze per Gianna Nannini e sul palco dello Stadio Artemio Franchi. Ora però il cantante ha voluto condividere sui social alcune lastre del suo cranio, scherzando sulle conseguenze di quell’incidente, non da poco e dichiarando: “Il segno del rock’n’roll”. La caduta al concerto di Milano 1 mi ha provocato una proclusione erniaria tra C3 e C4, una tra C5 e C6, e una tra C6 e C7″, ha scritto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Corriere della Sera (@corriere)

Poi ha aggiunto: “Ora mi conoscete anche da dentro”. Prossima data, il 3 luglio a Legnano.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Piero Pelù/Facebook

TAG:
Alcatraz Ghigo Renzulli gianna nannini litfiba Piero Pelù

ultimo aggiornamento: 01-06-2022


Si riapre il cold case di Nada Cella: trovata la borsa che aveva il giorno del delitto

LA FABBRICA DEI SOGNI di Chiara Sani. Rachel Zegler sarà la protagonista del prequel di ‘Hunger Games’